Autore IMFD - Interplanetary MFD  (Letto 4327 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7147
  • Karma: 19
IMFD - Interplanetary MFD
« il: 11 Mag 2012, 16:05:55 »
Ultima versione pubblicata:
v. 5.5 per Orbiter 2010
v. 5.7 per Orbiter 2016




Premessa: essendomi affacciato da poco al volo interplanetario, per ora la mia conoscenza di questo MFD è limitata, così come la lunghezza di questo post, ma aggiungerò in futuro altre informazioni man mano che le acquisirò.



L'Interplanetary MFD, di seguito chiamato IMFD, di Jarmo Nikkanen (jarmonik su OF), è come dice il nome, uno strumento dedicato ai voli interplanetari.

È relativamente semplice nel suo utilizzo in quanto automatizza alcuni processi che in altri MFD sono invece completamente manuali.
C'è chi preferisce quest'approccio, e c'è chi ne preferisce un altro, più manuale. Per ora so solo che l'altro approccio (cioè TransX, l'altro MFD per il volo interplanetario) è parecchio più complesso.


IMFD_1.jpgIMFD - Interplanetary MFDIMFD_2.jpgIMFD - Interplanetary MFD
IMFD 5.5 appena selezionato
IMFD dopo la pressione del pulsante "MNU"


Le principali funzioni che troviamo in IMFD sono:

Map: un potente e flessibile strumento di visualizzazione ed analisi per "vedere dove siamo" nel Sistema Solare.

Orbit-Eject: usato per pianificare il lancio dal pianeta di partenza, sia dalla sua superficie che da un'orbita di parcheggio.

Course: una raccolta di completi strumenti di navigazione che include intercettazioni complanari, intercettazioni fuori piano (off-plane), avvicinamento ai pianeti, inserimento in orbita, ed altre funzioni meno comuni.

BaseApproach: un programma speciale per impostare l'atterraggio su una specifica base del pianeta target.

Orbital: una serie di diversi piloti automatici, tra cui "Cir" (circolarizzazione orbita), "VeM" (velocity match), "OvM" (orbital velocity match), etc...

Sling-shot: questa funzione serve per pianificare l'esecuzione delle manovre di "fionda gravitazionale".

Surface Launch: per partire dalla superficie di un pianeta.


IMFD all'avvio presenta una pagina di menù che permette di scegliere una delle sue funzioni, o programmi, principali.
IMFD è in effetti un insieme di diversi MFD interrelati che usano dati condivisi.
Quasi tutte le schermate di IMFD includono sulla sinistra un pulsante "PG" che attiva una seconda serie di pulsanti sul lato destro dell'MFD.

Una caratteristica interessante e molto usata di IMFD è che se ne apriamo contemporaneamente due (uno sul display a sinistra e l'altro a destra), possiamo configurarli in modo che condividano le variabili in memoria ed usino gli stessi dati del piano di volo. Così facendo, un IMFD opera "in cascata" rispetto all'altro.


2IMFD.jpgIMFD - Interplanetary MFD

2 IMFD "linkati"


Per configurarli in modalità condivisa, per esempio il sinistro come master ed il destro come slave, dobbiamo naturalmente aprire IMFD su entrambi gli schermi, e dalla schermata di reboot di ciascun IMFD dobbiamo cliccare su "MNU", quindi cliccare su "PG" (OpMode UnShared) solo sull'IMFD di destra e digitare 0 (zero) nel box di input e confermare con INVIO.
Lo zero è l'ID dell'IMFD di sinistra (l'ID è visualizzata nell'angolo in alto a destra di ciascun IMFD).

NOTA: questa modalità NON funziona se apriamo IMFD in uno degli MFD "esterni", aperti con CTRL+F4.


Modalità di selezione/input

Ci si sposta tra i vari parametri di IMFD premendo i pulsanti "Prv" e "Nxt", presenti sul lato destro di IMFD. Se questi non fossero visibili, si deve premere il pulsante "PG" sul lato sinistro.


E2M_course.jpgIMFD - Interplanetary MFD


I parametri numerici di input , come "Alt", "Num", etc, possono essere modificati in due modi:
  • per input diretto.
    Si preme "Prv" o "Nxt" per selezionare il parametro e poi si preme il pulsante "Set" che aprirà un generico box di input (Set Value). Si digita il valore e si conferma con INVIO.
  • tramite i pulsanti "+" e "-".
    Si seleziona il parametro premendo "Prv" o "Nxt" quindi si premono i pulsanti suddetti. L'attuale valore di "Adjustment" (Adj-1x / -10x / -100x), regolabile col pulsante "Adj", indica il fattore di moltiplicazione del valore inserito.


FUNZIONI "MINORI" (MA UTILI)

Circolarizzazione orbita

Puoi circolarizzare automaticamente l'orbita con 3 soli click, premendo in sequenza i pulsanti
"MNU", per aprire il menù principale;
"Orbital <", per accedere alle manovre orbitali, in cui la circolarizzazione "CIR" è già selezionata di default;
"AB <", per l'attivazione dell'Auto-Burn.

Anche se le regole della meccanica orbitale ci insegnano che la manovra di circolarizzazione va fatta in prossimità degli apsidi, se non hai problemi a consumare più propellente, IMFD ti permette di farla anche in un qualsiasi altro punto della tua orbita, orientando correttamente la tua nave.


Auto-Burn

Un'altra funzione molto usata di IMFD è la AB (Auto-Burn), ovvero il comando che gestisce l'accensione automatica dei motori, orientando la nave nella giusta direzione e mantenendo i motori accesi per la durata richiesta dalla manovra.

NOTA: è decisamente sconsigliato andare in una qualsiasi visuale esterna durante una di queste accensioni automatiche, in quanto in queste condizioni IMFD spesso decide di mantenere una direzione errata.

Alternativamente, si può andare nella schermata "BV" (Burn Vector), dove ci verranno fornite tutte le informazioni visive e numeriche per procedere con un'accensione manuale dei motori.


Rotazione display

Alcune schermate di IMFD possono essere ruotate muovendo il mouse mentre si tengono premuti i tasti SHIFT+Z (per l'IMFD sinistro) e SHIFT+L (per l'IMFD destro).
Il risultato è la rotazione della "proiezione" della schermata, infatti per "resettare" su valori noti la visuale, basta premere di nuovo il pulsante "PRJ".



C'è un certo rischio nel trattare IMFD come una sorta di "scatola magica" che ti porta su un altro pianeta in risposta alla semplice pressione di certi pulsanti, e all'inizio questo sarà forse inevitabile, ma se ci si diverte a pianificare viaggi verso altri pianeti, prima o poi verrà la voglia di studiare ed approfondire la conoscenza di IMFD su altri tutorial più dettagliati.


Una nota finale su IMFD e l'accelerazione temporale

Naturalmente, nei lunghi viaggi interplanetari si fà largo uso dell'accelerazione temporale (tasti "R" e "T") per ridurre i tempi morti, ma si deve avere qualche accortezza.

All'accelerazione temporale di 100.000x (il massimo consentito), ogni secondo reale equivale quasi ad un giorno di tempo nel simulatore (un giorno dura in realtà 86.400 secondi).
Certamente non si può fare tutto il viaggio a 100.000x - una tale estrema accelerazione è sicura solo durante le fasi di crociera (in cui non si usano gli autopilota, nè si accendono i motori).
Orbiter non ce la fà a tenere dietro con i calcoli!

Quindi, prima di manovrare con un qualsiasi autopilota (come Prograde, etc) o con il motore, si deve sempre riportare l'accelerazione temporale a 1x, pena un "impazzimento" (assicurato al 99%) dell'attitudine della nave, che potrebbe entrare in una rotazione incontrollabile.
Un altro problema collaterale non irrilevante è che una qualsiasi manovra eseguita con accelerazione temporale elevata consuma inutilmente moltissimo carburante!
Per fortuna IMFD limita automaticamente l'accelerazione temporale durante le manovre di Auto Burn (AB); ciò non toglie che fare sempre attenzione al fattore di accelerazione prima di impartire qualsiasi comando alla nave dovrebbe diventare una normale abitudine.



DOWNLOAD IMFD

Scarica IMFD per Orbiter2010-P1
Scarica IMFD per Orbiter2016




Altre risorse per IMFD (in inglese)

Oltre alla documentazione ufficiale di IMFD (che si trova nella cartella Orbiter\Doc\InterplanetaryMFD), ci sono molte risorse su Orbit Hangar, prima fra tutti il famoso IMFD Full Manual, scaricabile sia da Orbit Hangar che consultabile online su Orbiter Wiki.
Il "Full Manual" è in fase di aggiornamento in quanto si riferisce ad una versione precedente di IMFD, ma è al momento la "bibbia" di IMFD. Include scenari e playback con commenti.

Poi c'è questo IMFD Tuto

C'è anche la splendida serie di video "Orbiter 2010 - IMFD Training with Dimitris" a cura di Blixel e Dgatsoulis su Youtube.

Segnalo anche un altro lungo tutorial, parzialmente tradotto in italiano da Goth - utente FOI - sui viaggi interplanetari con IMFD. Anche se la traduzione non è completa (e magari un giorno la affronterò) quanto fatto basta per arrivare su Mercurio ed imparare l'uso di IMFD.

- Concepts for Interplanetary MFD 4.2.1 (versione originale di ar81 - inglese)
- Interplanetary MFD ITA (traduzione italiana parziale di Goth)
« Ultima modifica: 19 Feb 2018, 18:05:23 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7147
  • Karma: 19
Re:IMFD - Interplanetary MFD
« Risposta #1 il: 19 Feb 2018, 18:09:37 »
Non so come mi possa essere sfuggito fino ad oggi, ma ho appena visto che a dicembre 2016 Jarmonik ha postato una nuova versione di IMFD (per Orbiter2016)!

Link in fondo al primo post.
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5548
  • Karma: 22
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re:IMFD - Interplanetary MFD
« Risposta #2 il: 19 Feb 2018, 18:27:50 »
Ahiahiahi...  :sarcastic:
Un saluto e un sorriso rallegrano l'anima.
Non mi piace la cultura moderna basata sull'immagine, preferirei fosse basata sull'onore.

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal