Autore [Missione terminata] Il risveglio di Rosetta  (Letto 13320 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #30 il: 04 Ott 2014, 19:26:43 »
La data dell'atterraggio è stata spostata in avanti di un giorno, cioè al 12 novembre.

Secondo lo scenario principale di atterraggio sul sito "J", Rosetta rilascierà Philae alle 08:35 GMT (09:35 ora italiana) ad una distanza di 22,5 km dal centro della cometa, e l'atterraggio avverrà 7 ore più tardi.
Il tempo che il segnale impiegherà il 12 novembre per arrivare da Rosetta a noi è di 28 minuti e 20 secondi, quindi le stazioni di terra riceveranno conferma dell'avvenuto atterraggio intorno alle 16:00 GMT (le 17:00 ora italiana).

Se invece si deciderà di atterrare sul sito di backup "C", la separazione avverrà alle 13:04 GMT (14:04 ora italiana) ad una distanza di 12,5 km dal centro della cometa. L'atterraggio avverrà 4 ore più tardi. La conferma dell'avvenuto atterraggio arriverà intorno alle 17:30 GMT (le 18:30 ora italiana).
Questi orari sono soggetti a delle fluttuazioni di diversi minuti.

Un'altra immagine del sito prescelto per l'atterraggio di Philae, appena sopra alla depressione visibile al centro:


Rosetta siteJ.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta



Fonte: ESA
« Ultima modifica: 17 Nov 2016, 15:44:38 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Febaba

  • Piloti ITAF
  • *
  • Post: 729
  • Karma: 2
  • manovra "febabas"
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #31 il: 06 Ott 2014, 18:25:00 »
Domanda:
Mi pare che la cometa cominci ad emettere la coda ionica o la coda di polveri, ma ruota non sul suo asse di orbita ma di "sbieco", quindi il punto di atterraggio continuerà ad essere in rotazione:
            - come faranno a mantenere il segnale?
            - da dove esce la coda, sempre dallo stesso punto o di volta in volta dal punto esposto al sole?
            - se così fosse c'è la possibilità che la cometa si disgreghi da sotto il lander?
 [computer] [computer]

CIAO!!             

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #32 il: 17 Ott 2014, 23:55:07 »
...come faranno a mantenere il segnale?...

A questo proposito, durante la ricerca e la selezione dei siti candidati all'atterraggio:
...La forma irregolare della cometa ha imposto l'analisi di un certo numero di aspetti critici da considerare...
...altri fattori considerati sono stati il numero di ore di luce/buio, e la frequenza di una LOS (line of sight) libera che permettesse le comunicazioni con l'orbiter Rosetta

Inoltre, il giorno dell'atterraggio (12 Novembre), subito dopo il rilascio di Philae, Rosetta eseguirà una manovra di allontanamento dalla cometa che la immetterà su una traiettoria da cui le sarà possibile mantenere il contatto radio permanente con il lander.


...da dove esce la coda, sempre dallo stesso punto o di volta in volta dal punto esposto al sole?...

Da nessuno di questi.

La "coda" delle comete é formata per lo più da ghiaccio e gas che vengono vaporizzati dalla temperatura elevata causata dalla relativa vicinanza col Sole, ed é sempre diretta nella direzione opposta ad esso.

Per la precisione, la coda ė in realtà composta da due code: una ionica ed un'altra di polveri.
Tutte e due possono raggiungere enormi lunghezze, anche ben oltre 1 Unità Astronomica (1 AU =1.500.000 km circa) nei casi più spettacolari.

Per esempio, nel caso della cometa Hyakutake (1996):
Citazione
...la sonda spaziale Ulysses attraversò la coda della cometa, del tutto inaspettatamente, trovandosi a ben 500 milioni di chilometri dal nucleo, mostrando che la Hyakutake fu la cometa con la più lunga coda finora segnalata.


rosetta Hale Bopp.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta

La cometa Hale Bopp, passata nel 1996/1997, con la sua doppia coda - Credito immagine NASA


La coda di ioni si forma perché i gas neutri, inizialmente presenti nella chioma (l'atmosfera temporanea che si forma intorno al nucleo), vengono ionizzati dalla radiazione solare.
Questi ioni sono sucettibili alle forze magnetiche solari e vengono quindi soffiati via in una lunga coda detta, per l'appunto, ionica.
Dato che gli ioni più comuni (CO+) diffondono la luce blu meglio di quella rossa, la coda ionica appare spesso all'occhio umano di questo colore. Inoltre, le estreme forze magnetiche producono strappi, mulinelli, sfilacciature che fanno ben distinguere la coda ionica dalla coda di polveri.
Un'altra importante caratteristica della coda ionica è il suo orientamento. Infatti, il vento solare che spazza la cometa ha una velocità altissima (circa 500 km/s) e fa si che la coda ionica sia sempre orientata esattamente nella direzione opposta al Sole.

La coda di polveri consiste in particelle di polvere spinte via dalla chioma dalla radiazione solare. Rispetto alla coda ionica, la coda di polveri è molto più grande, ed appare bianca o leggermente rosata (dato che i granelli di polvere riflettono un po' meglio la luce solare a lunghezze d'onda maggiori che a lunghezze d'onda minori).

Inoltre la coda di polveri é di norma orientata diversamente rispetto alla coda ionica. Infatti, dopo essere state espulse dalla chioma, le particelle di polveri presenti nella coda saranno individualmente in orbita intorno al Sole. È questo che causa la curvatura della coda lungo l'orbita seguita dalla cometa.


rosetta comet tail.gif[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta

In questa immagine sono visibili le diverse direzioni delle due code.
Sono evidenti anche le variazioni nella curvatura della coda di polveri lungo l'orbita


...se così fosse c'è la possibilità che la cometa si disgreghi da sotto il lander?

In linea molto teorica si, ma dato che la minima distanza dal Sole (Perielio) della cometa 67P è di 1,2432 AU (185.980.000 km) per questa volta Philae non correrà rischi!

C'è tutta una categoria di comete, dette radenti (in inglese, sungrazing), che invece passano a distanze minimali dal Sole, anche poche migliaia di km, ed ogni volta che passano ci lasciano un pezzo, mentre le più piccole evaporano completamente.


Interazioni gravitazionali con i pianeti

Quando una cometa passa casualmente vicino ad uno dei giganti gassosi, la sua orbita può subire grandi variazioni di traiettoria/periodo orbitale per effetto dell'influenza gravitazionale di quel pianeta.

Per esempio, il periodo orbitale della cometa Hyakutake (una cometa a lungo periodo), è aumentato da circa 17.000 anni prima del suo ultimo passaggio, a 100.000 anni!

Oppure la cometa Hale-Bopp:
Citazione
...Probabilmente la cometa si è avvicinata per la prima volta al perielio 4.200 anni fa. La sua orbita è quasi perpendicolare al piano dell'eclittica per cui eventuali avvicinamenti ai pianeti del sistema solare sono eventi molto rari. Tuttavia nel marzo 1997 la cometa è passata a poco meno di 0.77 UA da Giove, abbastanza vicino da subire alterazioni dell'orbita a causa della interazione gravitazionale del pianeta.

L'orbita della cometa si è considerevolmente ridotta e si suppone che possa ritornare all'interno del sistema solare tra circa 2.380 anni. Attualmente l'afelio della cometa è situato a circa 360 UA, ridotto dai precedenti 525.


Quanto è grande la cometa 67P?

Rosetta size comparison ESA.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta

Dimensioni comparative della cometa 67P



Fonti: BBC - Spaceguard.com - Wikipedia (67/P Churyumov-Gerasimenko) - Wikipedia (chioma) - Wikipedia (cometa periodica) - Wikipedia (cometa non periodica) - Wikipedia (Hale-Bopp) - Wikipedia (Hyakutake)
« Ultima modifica: 17 Nov 2016, 15:46:27 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Febaba

  • Piloti ITAF
  • *
  • Post: 729
  • Karma: 2
  • manovra "febabas"
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #33 il: 21 Ott 2014, 22:00:06 »
MI   TI   CO   !!!!!!!

Senza aggiungere altro.

 :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping: :clapping:

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #34 il: 06 Nov 2014, 19:17:25 »
Manca meno di una settimana all'atterraggio di Philae!!

Anche se non sopporto il tono della voce, ecco uno degli ultimi video ESA su Rosetta e Philae, in italiano:



Molto meglio in inglese!

« Ultima modifica: 06 Nov 2014, 19:20:47 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Red Deadly

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 1942
  • Karma: 6
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #35 il: 11 Nov 2014, 23:20:19 »
In attesa, possiamo seguire il live streaming:
http://rosetta.esa.int/
http://new.livestream.com/ESA/cometlanding
« Ultima modifica: 12 Nov 2014, 13:51:12 da Ripley »
Piutost d'en toast l'è mei en pul arost!

Offline Red Deadly

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 1942
  • Karma: 6
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #36 il: 16 Nov 2014, 12:18:24 »
Piutost d'en toast l'è mei en pul arost!

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #37 il: 14 Dic 2014, 23:05:27 »
Con un bel po' di ritardo (e un po' di malfunzionamenti)...L'atterraggio è stato parecchio più ballerino del previsto, l'Active Descent System (un sistema di thruster che dovevano accendersi al contatto per "spingere" Philae e tenerla ferma al suolo) non ha funzionato, gli arpioni per l'ancoraggio non hanno funzionato, la superficie di 67P si è rivelata molto più dura del previsto...

Philae ha di fatto rimbalzato più volte sulla cometa, atterrando in un punto diverso da quello stabilito, ma il problema maggiore è che dopo l'atterraggio (...accometaggio?!?!) definitivo si è trovata in una posizione sfavorevole rispetto all'illuminazione ricevuta dal Sole, con evidente scarsa possibilità di ricarica di batteria.

Dopo il primo rimbalzo, Philae si è allontanata dal sito di atterraggio prescelto "J" ad una velocità di 0,38 m/s, ritornando in una situazione di volo libero per 1 ora e 51 minuti, raggiungendo probabilmente 1 km di quota sulla cometa e spostandosi longitudinalmente di 1 km, prima di giungere ad un secondo atterraggio alle 17:25 UTC.
A quel punto Philae ha rimbalzato un'altro paio di volte ad una "velocità" di appena 3 cm/s, arrestandosi definitivamente alle 17:32 UTC.

Nel punto finale di atterraggio, Philae si trova all'ombra di una grande roccia. Si è calcolato che i pannelli solari del lander ricevono appena 90 minuti di luce al giorno (le previsioni parlavano di 7 ore al giorno), insufficienti per mantenere una lunga operatività, dopo che la batteria principale (autonomia: 65 ore) si sarà scaricata.

Il Team è comunque riuscito a far ruotare leggermente Philae e ad orientare meglio i suoi pannelli solari.









Fonte: SpaceFlight101.com
« Ultima modifica: 15 Dic 2014, 07:35:16 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Red Deadly

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 1942
  • Karma: 6
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #38 il: 17 Feb 2015, 00:13:18 »
Una curiosa immagine della cometa!

rosetta faccia profilo.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Ultima modifica: 17 Nov 2016, 15:47:25 da Ripley »
Piutost d'en toast l'è mei en pul arost!

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #39 il: 17 Feb 2015, 00:30:35 »
Noi...non...siamo.. .soli!
 :D
« Ultima modifica: 17 Feb 2015, 10:11:18 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Red Deadly

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 1942
  • Karma: 6
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #40 il: 13 Apr 2015, 23:54:03 »
Disavventure della sonda Rosetta e coordinate esatte di Philae sulla superficie della cometa...

Piutost d'en toast l'è mei en pul arost!

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #41 il: 14 Apr 2015, 10:52:43 »
Interessante video pieno di dettagli, e anche mitico personaggio!

Le ultime notizie da lassù sono che il nucleo della cometa non è magnetico.
http://sci.esa.int/rosetta/55788-rosetta-and-philae-find-comet-not-magnetised/
« Ultima modifica: 14 Apr 2015, 15:47:58 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #42 il: 17 Giu 2015, 12:26:30 »
Lo faccio dire a lui (Adrian), che io non potrei fare di meglio...tanto la notizia del risveglio di Philae l'avrete già sentita.




Fonti: ESA (1) - ESA (2)
« Ultima modifica: 22 Lug 2015, 14:48:07 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #43 il: 22 Lug 2015, 14:46:51 »
Mentre la missione si prepara al passaggio al perielio (il punto di massimo avvicinamento al Sole) il prossimo 13 agosto, c'è un silenzio preoccupante dal lander Philae, che non comunica più con Rosetta da 10 giorni, e non ha risposto ad un comando impartito da terra...


rosetta around perihelion.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta


Questo è l'ultimo collegamento Rosetta <-> Philae dello scorso 10 luglio:
Citazione
The Philae lander communicated with the Rosetta orbiter again between 19:45 and 20:07 CEST on 9 July 2015 and transmitted measurement data from the COmet Nucleus Sounding Experiment by Radiowave Transmission (CONSERT) instrument. Although the connection failed repeatedly after that, it remained completely stable for those 12 minutes. “This sign of life from Philae proves to us that at least one of the lander’s communication units remains operational and receives our commands,” said Koen Geurts, a member of the lander control team at DLR Cologne...

...Continua...




rosetta Ash and Seth.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta

La regione della cometa chiamata Ash, fotografata da Rosetta il 10 settembre 2014 da 27 km di distanza.
Credito immagine: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA



Fonti: ESA (1) - ESA (2) ANSA.it -
« Ultima modifica: 17 Nov 2016, 15:49:32 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7140
  • Karma: 19
[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta
« Risposta #44 il: 13 Ago 2015, 12:07:41 »
Ieri sera la cometa 67/P è passata al perielio della sua orbita, come fa ogni 6 anni e mezzo.
Nelle settimane precedenti all'avvicinamento c'è stato un costante incremento di attività sulla sua superficie (il Sole scalda i ghiacci di cui la cometa è formata e li trasforma in gas) ed in una occasione si è verificato un evento di eiezione di gas così violenta da deflettere il campo magnetico del vento solare in arrivo.


Rosetta jet.jpg[Missione terminata] Il risveglio di Rosetta

Il momento dell'eiezione dalla cometa.
Credito immagine: ESA/Rosetta/MPS for OSIRIS Team MPS/UPD/LAM/IAA/SSO/INTA/UPM/DASP/IDA


Le prossime settimane saranno molto interessanti per le osservazioni in quanto l'attività andrà ancora aumentando.



Fonte: ESA
« Ultima modifica: 17 Nov 2016, 15:50:17 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2021, SimplePortal