Autore FireHound Zero - Nuovo drone made in Italy per rilevare incendi  (Letto 443 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 7166
  • Karma: 20
Nato dalla collaborazione fra la Npc di Imola e la Vector Robotics di Mogliano Veneto, il piccolo drone ha un'autonomia di 8 ore e un raggio d’azione di centinaia di chilometri, inoltre è ad alimentazione solare.


Commento da YouTube:

Citazione
Il problema degli incendi boschivi è una priorità inderogabile a livello mondiale. Dotare gli enti preposti alla prevenzione di mezzi capaci di rilevare precocemente le fiamme, per garantire un veloce primo intervento, può offrire un sostanziale aiuto al contrasto del fenomeno. Un “occhio dall’alto” identifica il fenomeno con tempestività e precisione anche in caso di piccoli principi di incendio.

FH-0 è un drone ad energia solare capace di pattugliare una zona in autonomia per oltre otto ore e di riconoscere eventuali principi di incendio segnalandone le coordinate all’operatore.

Leggero, di dimensioni contenute e dotato di propulsione elettrica risulta, grazie a queste caratteristiche, di facile impiego e può essere messo in volo con un semplice lancio a mano.

Il mezzo è dotato di un sensore termico capace di discriminare una piccola fonte di calore da 120 metri, ossia dall’altezza massima raggiungibile da regolamento ENAC.

FireHound è destinato al volo durante le giornate di sole. L’elettronica a bordo è in grado di gestire autonomamente la sorveglianza della zona prescelta e l’atterraggio a fine giornata.

Il sistema di controllo del mezzo è gestito in 2,4GHz con ridondanza su una ground station con connessione 4G/5G che ha anche il compito di ricevere le notifiche degli eventuali focolai rilevati con relative coordinate GPS.

I pannelli fotovoltaici non solo aumentano l’autonomia caricando gli accumulatori durante il volo, ma permettono ai mezzi parcheggiati all’aperto di essere sempre carichi e pronti all’utilizzo senza ulteriori input energetici.

Molte zone a rischio incendio sono spesso parchi nazionali soggetti alla protezione di flora e fauna e il FireHound, elettrico e ad energia solare effettuerà silenziosamente il task.
La possibilità di rilevare precocemente potenziali focolai ed il forte potere deterrente che un mezzo in costante sorveglianza esercita su eventuali piromani sono innegabili vantaggi per l’ambiente nella quale la squadra di UAS è impiegata.

https://www.fh-0.com/

Download brochure (pdf)

« Ultima modifica: 10 Ago 2022, 19:45:43 da Ripley »
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Se non vedi il banner pubblicitario disabilita il blocco nel browser, aiuterai questo sito a rimanere online, grazie!

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5598
  • Karma: 22
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re:FireHound Zero - Nuovo drone made in Italy per rilevare incendi
« Risposta #1 il: 15 Ago 2022, 23:16:03 »
Bello, chissa se mantiene le promesse, in teoria si, ho conosciuto personalmente un aeromodellista che si è dedicato alla sperimentazione (con successo) di un aliante ad energia solare. Magari questo deriva dalle sue esperienze!
Il problema vero è se verrà mai utilizzato dagli enti pubblici preposti e il costo. Insomma i soliti problemi della nostra bella Italia.

edit: ho scoperto cercando  Paolo Dapporto su FB che esiste proprio un gruppo "propulsione ad energia solare" dove in diversi si sono cimentati con successo alla sperimentazione, e mi pare di capire che l'ideatore del FH-0 sia Andrea Beggio.

« Ultima modifica: 15 Ago 2022, 23:35:24 da LG965 »
Un saluto e un sorriso rallegrano l'anima.
Non mi piace la cultura moderna basata sull'immagine, preferirei fosse basata sull'onore.

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2022, SimplePortal