Autore Schicchere anche dal nuovo pc...  (Letto 89 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 6795
  • Karma: 17
Schicchere anche dal nuovo pc...
« il: 22 Giu 2017, 15:42:32 »
Thread diviso dall'originale: Nuovo pc!



...Dopo anni di attesa, di schicchere e scintille dalla scheda madre...
Raga, ho bisogno di un consiglio urgente.

Ahimè, sul fronte "schicchere e scintille" devo dire che nulla è cambiato col nuovo pc!
Di scintille, per fortuna, non ne ho ancora viste, di schicchere invece non c'è giorno che non ne senta un certo numero. Si tratta esattamente dello stesso identico rumore di origine elettrostatica che sentivo col vecchio pc (che poi infatti ha svampato, causando bei danni!).

Schricchiolìì sinistri (tac...tic...tricche ttrac), uno o più, ogni 5 o 10 minuti, che a questo punto non dipendono dal pc o dalla scheda madre, ma dall'impianto di casa mia, che non è proprio a norma :blink:

Di certo devo chiamare un elettricista prima che questo bel pc risvampi di nuovo, e lo farò prima di ordinare qualsiasi cosa, ma secondo voi che mi devo comprare? 'Na roba così?
Come vi muovereste voi?

Perdonatemi, lo so che già ve l'ho chiesto altre volte in passato (era già il 2009!), ma adesso devo risolvere davvero.
Ora mi rileggo quel vecchio post...
« Ultima modifica: 09 Ott 2017, 16:39:43 da Ripley »
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
I miei add-on per Orbiter

Offline capitankarl

  • Global Moderator
  • ***
  • Post: 2928
  • Karma: 26
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #1 il: 23 Giu 2017, 18:11:24 »
Complimenti per il tuo nuovo mostro e per l'arrivo a Windows 10.
Secondo me il gruppo di continuità è una spesa ben fatta, non solo perché ti protegge da perdite di lavoro in caso di black out ma anche perché funge da filtro per la 220 che entra nel PC. Vale la pena di spendere qualcosa in più per proteggere un PC di valore elevato da sbalzi che potrebbero arrivare dalla rete elettrica. I gruppi di continuità di buona qualità costano relativamente poco e ti danno in caso di Black out l'alimentazione a PC e Monitor per un tempo sufficiente a salvare e chiudere quello che stavi facendo evitando perdite che potrebbero essere importanti.
Buon Lavoro e ciao  ciao
La vita è una splendida avventura. Peccato che nessuno ne sia mai uscito vivo !

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5066
  • Karma: 21
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #2 il: 23 Giu 2017, 22:33:21 »
Il gruppo di continuità é una manna dal cielo, ma potrebbe non bastare.
Puoi fare intanto, se te la senti, una serie di test, ortodossi e pericolosi, ma che ti faranno capire il problema ed eventualmente risolverlo.
Ti occorre un tester, un cercafase e qualche metro di cavo elettrico.
Consiglio: é meglio lasciar perdere se non si sa  cosa si sta facendo, una scossa elettrica può essere letale.
Supponiamo che il problema nasce a causa dello scarico a terra non funzionante.
Per capirlo definisci col cercafase quale dei due fori della presa é la fase, poi metti il tester su volt in alternata (ha per simbolo una tilde), infili un puntale qualsiasi del tester nel foro della fase e l'altro nel foro centrale (la terra) se leggi 230  hai uno scarico a terra funzionante(in teoria).
Se non leggi nulla o meno non funziona.
Ora il modo empirico per risolvere o farsi male e quello di usare una tubatura metallica dell'acqua o dei termosifoni (se non sono coibentate, come quelle più vecchie) al posto dello scarico a terra.
Quindi con un puntale del tester sempre nella fase, poggia l'altro sulla tubatura e se leggi 230v puoi tentare di  usarla come scarico a terra, collegando con un cavo, la tubatura al polo centrale della presa.
Bisogna dire però che questo metodo di misura, non quantifica la potenza disperdibile dalla tubatura, quindi potrebbe non essere sufficiente all'eliminazione della "schicchera".
Dopo tanto metodo empirico, parliamo di qualcosa di serio.
Hai l'interruttore salvavita? Hai mai premuto il pulsante di test? Facendolo deve spegnersi. Se non lo fa cambialo, e forse quello nuovo non riuscirai ad accenderlo a causa di una dispersione che glielo impedirà.
Non voglio metterti paura ma, il problema potrebbe essere ovunque, ci vuole una ricerca condotta con metodo.
Io ho avuto un problema simile a casa mia, causato da un filo all'interno di un lampadario appena spellato e un filino della treccia toccava e non toccava sulla superficie verniciata del lampadario, quindi parzialmente isolante.
Ciò messo una giornata per arrivare a lui, eliminando un'utenza alla volta.
Da mia suocera stesso problema, era la lavatrice che disperdeva appena, facendo a volte scattare il salvavita, la ricerca è durata settimane, scollegando, come a casa mia, un'utenza alla volta fino a capire chi era il colpevole.
Auguri.
« Ultima modifica: 23 Giu 2017, 22:44:52 da LG965 »
Quando faccio, so' soddisfatto, e me piace fa' un sacco di cose.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 6795
  • Karma: 17
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #3 il: 23 Giu 2017, 23:59:14 »
...Consiglio: é meglio lasciar perdere se non si sa  cosa si sta facendo, una scossa elettrica può essere letale...
Ecco, infatti.
Grazie mille comunque  :good:
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
I miei add-on per Orbiter

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 6795
  • Karma: 17
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #4 il: 22 Nov 2017, 17:23:23 »
...Di certo devo chiamare un elettricista prima che questo bel pc risvampi di nuovo, e lo farò prima di ordinare qualsiasi cosa
APC back.jpgSchicchere anche dal nuovo pc...
APC front.jpgSchicchere anche dal nuovo pc...
...E invece prima di chiamare un qualsiasi elettricista, un paio di mesi fa ho finalmente preso da Prokoo (*) un APC Smart-UPS 1500VA 980W, un modello che non definirei propriamente economico!
La novità è che...le fottute schicchere purtroppo continuano a verificarsi imperterrite.
Crisssshhhhhhto!

Prossima mossa: chiamare l'elettro-esorcista!

...ma anche perché funge da filtro per la 220 che entra nel PC...
Ecco, a proposito, quando l'ho acceso per la prima volta, nel suo menù era preimpostato su 230V.
Io, dato che è da una vita che sento parlare "della 220", e non della 230, l'ho impostato a 220V, ho fatto male?



(*)Prokoo si è dimostrato ancora una volta un venditore eccezionale! Per un loro disguido me lo hanno spedito gratuitamente (e l'aggeggio non pesa per niente poco!)
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
I miei add-on per Orbiter

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5066
  • Karma: 21
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #5 il: 22 Nov 2017, 17:44:27 »
Bellissimo aggeggio  :good:
Ma come ti avevo preventivato potevi non risolvere.
Inoltre mi sono dimenticato di parlare dell'eventuale accumulo di elettricità addosso a te, per effetto di dello strofinìo di certi abiti, coadiuvato da scarpe isolanti, che ci caricano per bene, e non appena tocchiamo qualcosa di metallico SBAAM (accade anche appena si scende dall'automobile).
Anche in questo caso uno scarico a terra casalingo inefficiente aggrava la situazione.
Quando faccio, so' soddisfatto, e me piace fa' un sacco di cose.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 6795
  • Karma: 17
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #6 il: 22 Nov 2017, 18:44:01 »
E che mi dici del 220/230?
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
I miei add-on per Orbiter

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5066
  • Karma: 21
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #7 il: 22 Nov 2017, 19:43:36 »
Nominalmente è 220 volt, ma in pratica è un po di più, generalmente 230 volt a volte anche 240 volt, (scusa il gioco di parole  :sarcastic: ) specialmente se si è vicini alla cabina della fornitura dove è presente il trasformatore di tensione della cara ENEL.
Questo eccesso di tensione è una necessità che serve a sopperire alle cadute di tensione nelle linee elettriche molto lunghe o con cavi di sezione non propriamente adatta alla quantità di energia distribuita.
Siccome è ormai cosa nota e prassi, questo è uno dei motivi per cui il tuo bestione era settato a 230V.
La cosa migliore da fare? Misurare in vari momenti della giornata con un voltometro la tensione delle prese di casa tua e settare. Ad occhio direi che stava bene a 230V.
Quando faccio, so' soddisfatto, e me piace fa' un sacco di cose.

Offline Caster

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 331
  • Karma: 1
  • Caster
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #8 il: 22 Nov 2017, 20:47:02 »
Ciao!!!
domande:
impianto elettrico a norma con messa a terra?
impianto con fornitura fase / neutro oppure fase / fase?
Lo chiedo perchè in impianti con alimentazione fase / fase certi alimentatori x compy si "incasinano"
Io possiedo un compy (con alimentatore di qualità superiore)che sino a quando mi fornivano energia in questa forma mi faceva saltare a random il differenziale ma dopo l' ultimo "upgrade" da parte dell' ente erogatore al sistema fase / neutro il "tic" gli è passato totalmente.
Riguardo  alla commutazione 220V / 230V all' alimentatore non dovrebbe interessare ( a meno che non sia una cineseria che promette 1 KW e costa 20€), perchè progettato x sopportare variazioni di alimentazione attorno al 10% senza battere ciglio, anzi strano che abbiano inserito il commutatore, perchè mendiamente, essendo questi alimentatori "switching", non hanno bisogno di selettore ( di targa si adeguano da soli tra i 100V ai 240V x frequenze dai 48Hz ai 62Hz.
 Comunque la cosa strana e che anche attraverso il gruppo di continuità si ricevano le "schicchere".Possiedi o hai qualcuno che ti possa prestare un alimentatore x compy (rottura di balle ma lo puoi collegare solo al volo sulle cose principali) diverso x fare una controprova (la causa potrebbe essere qualche condensastore su uno dei rami principali con un angolo di perdita più alto e che lascia passare un po' di corrente che si presenta sulla carcassa del compy)  ?

Ciao a tutti!!!
e...
Good luck!
« Ultima modifica: 22 Nov 2017, 21:00:57 da Caster »

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 6795
  • Karma: 17
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #9 il: 22 Nov 2017, 23:22:50 »
...Ad occhio direi che stava bene a 230V.
Incredibile, ma nel menù non riesco a ritrovare quel parametro per reimpostare i 230V! Forse veniva visualizzato solo per la configurazione alla prima accensione.
Comunque ora vedo che il display dell'UPS in funzione dice 229V, sia in ingresso che in uscita.

domande:
1) impianto elettrico a norma con messa a terra?
2) impianto con fornitura fase / neutro oppure fase / fase?
1) No, non credo proprio, almeno dai discorsi fatti dal muratore/elettricista che fece i lavori (in molta economia) quando comprai casa (e poi non ho fatto nessun'altra migliorìa elettrica).
2) Boh!

...Riguardo alla commutazione 220V / 230V all'alimentatore non dovrebbe interessare (a meno che non sia una cineseria che promette 1 KW e costa 20€)...
No no, l'ali è più che buono (vedi link), con PFC attivo.
Cercando info su millemila siti, ho letto che l'UPS doveva conseguentemente essere a onda sinusoidale pura.
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
I miei add-on per Orbiter

Offline Caster

  • Licenza ITAF
  • *
  • Post: 331
  • Karma: 1
  • Caster
Re:Schicchere anche dal nuovo pc...
« Risposta #10 il: 23 Nov 2017, 02:57:14 »
ri-ciao!

come dicevo, anch'io ho un' alimentatore di ottima qualià (Coolmaster con vari collegamenti dedicati) ma con la linea fase / fase non si trovava a suo agio. Potrebbe essere che non avendo un collegamento verso terra valido, i circuiti si trovino per qualche ragione a comportarsi in modo asimmetrico creando così un valore che invece di essere = a 0 (normalmente quello del cabinet del compy) si trova polarizzato ad un' altra tensione (quello della schicchera!!)

ciao... e
 Good Luck!