Autore Come far girare FSX alla perfezione, o quasi  (Letto 37710 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« il: 24 Giu 2008, 19:46:58 »
Ciao a tutti,

Apro questo topic per poter dare un aiuto a tutti coloro che vogliono modificare o acquistare ex novo un PC per renderlo pronto ad ospitare Flight Simulator X, senza vedere rallentamenti o grafica poco soddisfacente tanto da ripensare al caro buon vecchio FS2004.
Con ciò che andrò ora a scrivere voglio raggiungere il risultato di creare una configurazione che faccia al caso nostro ma rimanendo comunque in un budget limitato, 1000€ per la precisione, credo che questa possa essere un cifra più che giusta per un PC, senza esagerare, magari con macchine super potenti, con componenti di ultima generazzione che comunque tra 1 o 2 anni sarebbero obsolete, in ogni caso. Chi crede che un PC da 2000€ (onesti, non pc da UniEuro e Mediaworld in cui si paga il brand e il servizio) sia un buon acquisto longevo e duraturo, si sbaglia, una consolle costa 1500€ in meno e assicura una longevità nettamente maggiore rispetto ad un PC. Il grosso problema dell'informatica è che si rinnova molto celermente, per cui chi non può permettersi acquisti e rinnovi ogni 6-12 mesi non puo stare al passo, e non è giusto nemmeno che ci stia. Megglio ragionare bene su cosa si vuole da un PC e la longevità aumenterà sicuramente.

Il mio obbiettivo sarà anche quello di creare un PC piuttosto longevo, che duri senza upgrade parziali almeno 3-4 anni, il minimo a parer mio per poter pensare di aver fatto un acquisto oculato. E' ovvio che ad un certo punto sarà necessario fare un cambio totale, ma sicuramente non nel giro di 5 anni.

Tutte le informazioni che seguiranno sono frutto di 3 mesi di ricerche per tutta la rete, ricerche che ho intrapreso poichè anche io non riesco ad avere i risultati sperati con un PC che di anni ne ha quasi 7 ormai, quindi ho deciso che entro Natale anche io provvederò all'acquisto di una nuova macchina, scelta apposta per durare e per avere un costo relativamente contenuto (1000€ sono sempre 2.000.000 di vecchie lire).

La cosa sarà piuttosto lunga, per cui chi non avesse voglia di leggere tutto può direttamente passare alla fine dove ho inserito la configurazione finale, ma solo se si fida di me. Questa potrebbe essere una guida molto utile per qualcuno, per cui vale la pena leggersela tutta, anche se un po' pesante, ma daltronde io non sono un giornalista.

Cominciamo:

Il miglior modo per risparmiare soldi e per avere un PC comunque potente è sicuramente quello di scegliere i componenti che lo costituiscono uno ad uno. Non crediate che un PC da 1000€ acquistato in negozi della grande distribuzione, o ancora peggio nei supermercati sia al pari di un PC di cui noi utenti finali selezioniamo ogni componente, ovviamente con un prezzo finale identico. Forse molti vi avranno detto che un PC preassemblato costa meno di un PC fatto 'su misura', ebbene, non è così, almeno quando i costi iniziano ad essere alti. Un PC comprato preassemblato con un valore massimo di 3-400€ sicuramente è un affare, infatti ha un basso costo ed è pure più conveniente che acquistare un componente alla volta. Tuttavia tale macchina va bene per utilizzi semplici, quali ufficio et similia, non certo per gaming, figuriamoci se stiamo parlando di FSX. Acquisare invece un computer preassemblato a 1000-1200€ totali è assolutamente uno spreco di denaro, infatti più che pagare i componenti, che alla fine hanno un valore massimo di 6-700€, si paga colui che ha asemblato la macchina, colui che l'ha portata in negozio, colui che vi ha dato asseistenza e colui che ha appiccicato il logo HP sul frontale del case. Dunque, farsi assemblare un PC (o comprarlo già fatto) senza avere la benchè minima idea di cosa ci sia dentro è il modo migliore per buttare via soldi, infatti, non avendo selezionato i componenti corretti per le proprie esigenze, non si hanno i risultati sperati.

Il primo problema dunque è sicuramente, per alcuni: Ma io non so assmblarmi il PC, installare il sistema operativo e via dicendo! Non è difficile basta prestare un attimo di attenzione, e tramite una semplice guida (alla fine posto tutti i link) sarà semplicissimo costruirsi il proprio PC per FSX.
Sembra la pubblicità della DeAgostini che a 9.90€ ad uscita per 756 uscite totali vi propone l'assemblaggio di un PC, interamente con le vostre mani :lol: :lol: :lol: .
No, apparte gli scherzi, non c'è da preoccuparsi, credetemi, è più difficile a dirsi che a farsi.

Il secondo problema, il più importante è la scelta dei componenti. Il mondo dell'informatica è una giungla, è impossibile capire qualcosa se non si hanno delle basi da cui partire, le idee minimamente chiare su come sia costituito un computer e su cosa sia più o meno conveniente tra vari prodotti con potenza e costi diversi. E' difficile distinguere due componenti apparentemente uguali se non si ha una conoscenza più o meno ferrata in materia. Ed è anche questo l'obbiettivo della mia guida, evitare a chi non se la sente o a chi non ha tempo di addentrarsi troppo nel mondo dei PC, di venirne fuori con le idee un po' più chiare.

Terzo problema, non tutti i giochi reagiscono allo stesso modo con uno stesso componente, pensate che, ad esempio, Le prestazioni nel gaming differiscono anche se si cambia marca di un certo componente, anche se le prestazioni sulla carta sono identiche. Per questo biaogna trovare l'hardware giusto per Flight Simulator X, e vi assicuro che se FSX gira bene, anche qualsiasi altro gioco girerà in modo eccellente. FSX, purtroppo per noi, ha il motore grafico più complicato che ci sia sulla piazza, per cui è necessaria una grande potena di calcolo.

Per risolvere tutti questi problemi, ci sono io :lol: ....
Iniziamo così, per chi non conosce bene i computer, ecco da cosa sono formati essenzialmente:

-Processore, o CPU (Central Processing Unit): il mezzo con cui un computer esegue i calcoli più complicati e gestisce il flusso di dati.
-Scheda Madre: il componente forse più importante all'interno del sistema, sbagliandone l'acquisto si rischia di penalizzare tutto il PC nelle prestazioni. Questo componente permette la comunicazione tra i vari componenti del sistema. Inoltre è il primo mezzo che ci permette di dialogare col PC in assenza del sistema operativo.
-Memorie RAM (Random Access Memory): Questa è la memoria che consente al PC di avere rapido accesso a dei dati, utilizzati molto frequentemente durante l'utilizzo delle applicazioni, evitando di andare ad attingere ai dati degli Hard Disk che forniscono le informazioni molto più lentamente rispetto alle memorie RAM. Maggiore è la quantità, minore è l'accesso agli Hard Disk, quindi maggiore è la velocità del sistema.
-Scheda Video: o più semplicemente VGA, fondamentale per il gaming o per applicazioni che fanno uso di grafica 3D poichè determina la qualità dell'immagine e la sua fedeltà rispetto a come dovrebbe essere.
-Alimentatore: è il componente che fornisce energia al sistema e ne consente il corretto funzionamento. Deve essere di marca, con componenti di qualità, poichè in caso di rottura potrebbe anche rovinare altri componenti rendendoli inutilizzabili.
-Hard Disk Drive (HDD): l'unità di archivio essenzialmente, dove vengono salvati tutti i dati per la corretta esecuzione delle applicazioni. Vengono utilizzati massicciamente quando viene avviata una applicazione o lo stesso sistema operativo (OS), poi gli accessi si riducono quasi completamente, ma comunque in dipendenza della RAM.
-Unità Ottiche: utilizzate per comunicare con l'esterno, se ne trova sempre una nei PC, mentre le unità floppy sono quasi scomparse. E' necessario averne una, anche piuttosto veloce, ma ormai si trova a prezzi stracciati, poco meno di 20€ per i più economici.
-Case o Cabinet: è la struttura che contiene tutto l'hardware, preservandolo dalla polvere e dall'usura; non è affatto un componente da sottovalutare, infatti determina in modo importante la vita dei componenti di un PC.

Dopo questa lunga introduzione (mi dispiace, :oops: ma la strada è ancora lunga, lunghissima) direi che possiamo partire con l'analisi dei singoli componenti.


CPU:
In ambito informatico, ad oggi, i software che usano processori con più di 2 core sono quelle per editing di vario tipo, quindi video, audio e grafica 3D. Non esistono per ora altri programmi che sfruttano più di due core. I giochi sfruttano al massimo CPU dual core.
La storia era così anche quando è uscito FSX, infatti la Microsoft l'ha reso disponibile da subito senza curarsi del fatto che le CPU a single core erano oramai sulla via dell'obsolescenza. Dopo le lamentele degli utenti ha reso disponibile il Service Pack 1, dedicato solo ed esclusivamente a Flight simulator X, software che ha permesso alla totalità degli utenti di vedere notevoli miglioramenti nella grafica di Flight Simulator X e nelle sue prestazioni dal punto di vista dei fotogrammi. Questo perchè Billy & Company si sono accorti che dare il supporto al multicore faceva gli utenti felici.
Flight Simulator X, ad oggi, riesce a sfruttare tutti i core che ha a disposizione, tuttavia predilige alla frequenza il numero di core, per cui, per fare un esempio pratico, FSX girerà meglio su un pc che monta un quad core a 2.4gHz, piuttosto che su un pc che monta un dual core a 3.0gHz, al contrario del resto dei videogiochi che girano meglio dove la frequenza della CPU è più alta.
Effettivamente FSX riesce a sfruttare anche 8 core per ora, e questo lo dico grazie ad un filmato (di cui non trovo però il link) in cui ho visto un PC che montava due processori quad core ciascuno, overclockati entrambi a 4.0gHz. L'utilizzo era dell'85% ma il PC era collegato ad un monitor fullHD da 32'' se non erro. Il comparto grafico era riservato a due 8800GTX in SLi, ma questa è una soluzione estrema, non c'è da spaventarsi, ho detto infatti che con 1000€ si fa tutto.
Per la cronaca le due CPU erano due Intel Core 2 Extreme QX9770 a 4.0Ghz per un costo totale di circa 1100€ a CPU, mentre la scehda madre costava come minimo 400€ visto che può montare le due CPU assieme.
Un ottocore è addirittura esagerato, per la rete si trovano un sacco di PC che montano semplici quad core e fanno girare FSX alla perfezione. Anche qui sul forum è pieno di utenti con dei buoni quad, magari overclockati, che rendono l'esperienza di gioco molto fluida.
Per questa ragione, nel caso di nuovo PC, è altamente consigliato dotarlo di più core possibili, FSX li sfrutterà fino all'ultimo, e ricordate che la frequneza non è tutto.

In commercio si trovano molte CPU a quattro core, Intel o AMD. Purtroppo per ora AMD si trova in una fase di crisi e non riesce a fare adeguata concorrenza ad Intel con le sue CPU, inoltre anche a parità di frequenza e di core, AMD si trova in svantaggio. Per questo, chiunque voglia un PC per gaming dovrà per forza rivolgersi ad Intel per avere risulatati tangibili. Inoltre, tanto per agravare la situazione della povera AMD, quest'ultima non riesce a dare agli utenti delle CPU adeguate per overlcock. Passare dai 2.5gHz ai 3.0gHz, è un impresa praticamente impossibile; è necessaria molta esperienza e anche un raffreddamento adeguato. Infine, tanto per girare il coltello nella piaga, le CPU AMD consumano di più rispetto alle CPU Intel, altra ragione per cui è meglio scegliere quest'ultima.

Dunque non ci rimane che selezionare i modelli che Intel fornisce e montare quello che ci permette di non sforare il budget.
Le soluzioni migliori quad core, per prezzo e per prestazioni sono:
Intel Core 2 Quad Q6600 2.4gHz
Intel Core 2 Quad Q9450 2.66gHz

Le differenze tra i due sono molte. Il primo appartiene alla vecchia generazione di CPU, quelle con processo produttivo a 65nm (nanometri, la dimensione dei transistors), la seconda appartiene all'ultima generazione presente nel mercato ed è costituita da transistor a 45nm. Questo dato determina consumi e calore minore più il processo produttivo è piccolo, inoltre a parità di frequenza si apprezza un incremento prestazionale a favore dei 45nm del 5% (valore trascurabile, ma comunque interessante).

Un'altra differenza è il valore del front side bus (velocità di comunicazione tra i core) che per il primo è 1066mHz, per il secondo è 1333mHz. Non è un valore fondamentale per le prestazioni, alla fine come ho detto a parità di frequenza cambia solo del 5%, ma determina le possibilità di overclock delle CPU. Più il FSB è basso e più è semplice l'overclock.

Infine cambia la quantità di memoria cache, che per il Q6600, se non erro è di 8Mb, per il Q9450 è di 12Mb. Differenze in prestazioni? nessuna, almeno non visibili.

Quindi perchè acquistare il Q9450 se il Q6600 che è più vecchio va comunque bene? Per il semplice fato dei consumi ridotti, delle teperature ridotte, quindi vita del componente più prolungata e sicuramente anche quel 5% in più di prestazioni, nonchè temperature più basse in fase di overclock. I limiti di overclock delle due CPU sono simili comunque, entrambe con raffreddamento ad aria adeguato raggiungono i 3.6gHz in daily (= utilizzo normale del PC, a cui la CPU lavora senza rischi).
Tuttavia, per chi non ha un budget ampio o per chi non ricerca l'ultimo componente uscito, il Q6600 rimane comunque ancora un'ottima soluzione.

Ci sarebbero altre scelte su cui indirizzarsi per acquistare una CPU quad core, infatti troviamo da parte di Intel modelli come i core 2 quad q6700, q9300 e q9550, tuttavia il primo non da grandi prestazioni in più rispetto al q6600 e raggiunge le stesse prestazioni in overclock, però ad un costo di 50€ in più massimo, il secondo è scarso in overclock, infatti raggiunge massimo i 3.0ghz, poi è più difficile alzarne la frequenza, il terzo per ora costa 500 e passa €, per cui non è alla nostra portata. In futuro, entro fine anno usciranno modelli come il Q9400 (leggermente inferiore al Q9450) e il Q9650, con frequenza di 3.0gHz al costo di 200€ e 550€ circa. Queste nuove uscite faranno si che il Q6700, il Q9300 e il Q9450 verranno ritirati dal mercato, il Q9550 andrà nella fascia di prezzo del Q9450 (260€) e il Q6600, invece rimarrà presente ancora per molto assieme alle nuove soluzioni introdotte.

Quindi, la scelta va al Q6600 che costa meno di 150€ ormai e come vi ho spiegato ha ancora molto, ma molto da dare.


Dissipazione CPU:
Tuttavia il discorso CPU per FSX non finisce qui (come non vi avessi rotto già abbastanza le scatole con tutto il discorso di cui sopra  ).
E' necessario overclockare la CPU per poter avere ulteriori risultati con FSX. Un overclock del Q6600 dai suoi 2.4Ghz di default a 3.2gHz basta, oltre non si apprezzerebbero miglioramenti tangibili.
Per affrontare l'overclock di una CPU è necessario acquistare un dissipatore aftermarket, cioè diverso da quello che Intel fornisce con i suoi processori poichè quello assicura temperature adeguate solo se la CPU viene mantenuta a deafult.
Per la rete ci sono vari test che comparano vari dissipatori, differenti per marca, prezzo ed estetica. Questo componente è piuttosto importante visto che la CPU lavorerà oltre i suoi limiti di fabbrica, quindi è preferibile scegliere le prestazioni a discapito del design.

Lo ZeroTherm Zen Fz120, al prezzo di circa 40€, fornisce un'ottimo raffreddamento ad aria, il migliore tra tutti, acnhe con dissipatori di prezzo superiore. In commercio sono presenti anche soluzioni di raffreddamento a liquido (acqua distillata essenzialmente) che consentono anche overclock più spinti, oltre che temperature più basse, ma per i costi che hanno e per la manutenzione richiesta si sforerebbe di budget, anche perchè un buon impianto a liquido copre tutto il sistema, e si parte dai 200€ in su per raffreddare CPU, RAM, Chipset, VGA e anche alimentatore o HDD.

C'è comunque da dire che un buon dissipatore tiene le temperature più basse, anche se la CPU non è overclockata, con un vantaggio non trascurabile visto che la CPU rimane più fresca, quindi lavora meglio e vive di più. Sono spesi bene quei 40€...

OverClock:
E' da righe su righe che parlo di overclock, ma forse qualcuno non sa di cosa si tratta. Overclockare una CPU o un qualsiasi altro componente, ad esempio le RAM o la VGA, significa spingerla oltre le specifiche di fabbrica modificando alcuni parametri nel BIOS (Basic Input Output System) della scheda madre che ci permette quindi di guadagnre in prestazioni, a discapito di consumi e temperature. E' un'operazione che richiede una certa attenzione, poichè modificare in modo inappropriato alcuni parametri all'interno del BIOS può provocare il danneggiamento irreparabile di alcuni componenti, CPU e RAM in primis. Aggiungo che l'overclock porta anche all'invalidarsi della garanzia del componente a cui lo si applica, ma i valori che si impostano alla scehda madre non vengono salvati sulla CPU, quindi in caso di rottura basta chiederne la sostituzione e sottolineo, non dovrebbero, rifiutare il cambio, basta dire che si è rotto l'alimentatore che ha provocato anche il danneggiamento del componente, anche se poi non è vero. Poi però basta riportare i valori come a default, cortocircuitando un jumper presente sulla scehda madre e staccando la batteria che monta, ovviamente dopo aver staccato il PC dalla rete elettrica (Reset CMOS). C'è da dire comunque che FSX lavora adeguatamente anche a 2.4gHz di potenza di calcolo della CPU, quindi i risultati si vedono anche nel caso in cui uno non volesse 'rischiare' (ripeto, non si rischia nulla se si seguono certe istruzioni alla lettera) può comunque lasciare il suo Q6600 a 2.4gHz e mantenere prestazioni più che buone.


Scehda Madre:
Quello che noi chiediamo ad una scehda madre per l'utilizzo che ne faremo è solo ed esclusivamente una buona capacità di overclock e la presenza di slot PCI-Ex 2.0 poichè la quantità di banda passante rispetto ad uno slot PCI-Ex 1.1 è maggiore.
Come per le CPU oggi non esiste gioco o applicazione che sia limitato dagli slot PCi-Ex 1.1 ovviamente se sono alla velocità massima di 16x, quindi non a 8x, 4x o 1x. Peccato che FSX sia l'unico che invece sembra soffrire molto l'assenza di uno slot PCI-Ex 2.0, quindi, per avere prestazioni adeguate, è necessario acquistare una scehda madre con tale standard. Per la cronaca uno slot PCi-Ex 2.0 alla velocità di 16x è come uno PCI-Ex 1.1 a 32x (velocità che tale slot non raggiunge poichè il limite è 16x per ora, sia per il PCI-Ex 1.1 che per il 2.0).

In commercio troviamo moltissime MoBo (MOtherBOard) che vanno incontro alle nostre esigenze, tuttavia è necessario fare una selezione per non acquistare modelli di scarsa qualità, troppo costosi per quello che offrono, oppure sovradimensionati alle nostre esigenze.

Inanzi tutto partiamo dalle marche. Sicuramentee voi conoscete nomi quali Asus, MSi, Abit, Gigabyte e via dicendo. Bene, queste sono tutte ottime marche, Asus MSi e GigaByte in primis, tuttavia ci sono marche come AsRock (fa parte del gruppo Asus) che forniscono agli utenti scehde madri molto economiche rispetto a modelli con caratteristiche apparentemtnet simili, tuttavia sono da evitare poichè non danno la qualità che noi cerchiamo. Poi ci sono marche come DFI, semi sconosciute che però danno i migliori prodotti, superiori in tutto, anche alle marche più famose, per qualità di componenti e BIOS più accurati.

Tra tutte però si può selezionare Asus, per alcune proposte molto convenienti che ci offre.

Facciamo un passo indietro però. Parliamo di chipset. Il chipset è il componente più importante della scheda madre poichè è quello che permette la comunicazione tra i vari componenti, per il chipset passano tutte le informazioni che girano nel sistema, il chipset è il centro del sistema, colui che lo dirige in poche parole.
Inoltre c'è differenza tra un chipset e l'altro poichè ognuno ha le sue caratteristiche e il suo prezzo.

Le scelte su cui noi ci orienteremo sono su schede madri Asus con chipset P45, X38, X48 (quelli realizzati da Intel), oppure su chipset nForce 780i (realizzato da nVidia). La differenza sta inanzi tutto nell'overclock. Il 780i è l'unico chipset di nVidia che non dà particolari problemi in questo senso, a differenza di tutti gli altri che tra bug e inadeguatezze sono sconsigliabili. Esiste il chipset nForce 790i Ultra SLi che è meglio del 780i anche in quanto ad overclock, unico diffetto, costa troppo e richiede anche investimenti maggiori sulle memorie RAM (dopo ne parlo approfonditamente), per cui è da escludere.

Secondo punto, le schede madri con chipset intel supportano il Crossfire, quindi configurazioni con più schede video ATi, i chipset nVidia invece supportano lo SLi, quindi configurazioni con più schede video nVidia.

Non fraintendete, si possono montare le scehde che si vuole (ovviamente se lo slot è compatibile), tuttavia se è supportato il Crossfire non si può fare lo SLi, e viceversa.
C'è anche da dire che se si montano due schede ATi su una scehda madre con Chipset nForce, queste non potranno fare Crossfire, ma comunque funzioneranno entrambe e quindi potranno essere collegati de monitor ad esempio sulle due schede diverse.

Ritornando al discorso chipset, sostanzialmente, per budget limitato o per scarse prestazioni, rimangono solo le mobo con chipset P45 e X38 e più precisamente modelli quali le Asus P5Q-E e P5E, la prima con chipset P45, la seconda con X38. Differenza? Il prezzo è identico, ma una differisce per alcune cose, l'altra per altre.

La P5Q-E fornisce due tecnologie importanti, l'EPU (un chip che constente un forte risparmio energetico durante l'utilizzo del pc) e l'Express Gate (la possibilità di avviare il PC rapidamente per poter utilizzare applicazioni semplici quali la gestione della posta o la navigazione in internet), mentre la P5E da due slot PCI-Ex 2.0 alla loro velocità massima di 16x, per cui consente una configurazione Crossfire (non è contemplata nel nostro budget, ma per chi necessitasse di tale potenza di calcolo video...) che non sia limitata in alcun caso, a differenza della P5Q-E che consente si uno Slot PCI-Ex 2.0 a 16x, ma nel momento in cui si monta una seconda VGA (scheda video), entrambi gli slot utilizzati riducono la loro velocità a 8x. C'è da dire per ora che nessuna scheda video montata su un PCI-Ex 2.0 8x è limitata, tuttavia qui stiamo parlando di FSX, e lui necessiata della velocità massima possibile, inoltre, in prospettiva futura, potrebbero uscire schede video limitate da tale slot a quella velocità, per cui se non necessitate di configurazioni crossfire (dopo spiego quando sono necessarie) prendete una P5Q-E (135€ circa), altrimenti scegliete una P5E (135€ circa).


RAM:
La Ram è fondamentale per avere prestazioni velocistiche in ogni sistema. La memoria RAM infatti permette al processore di accedere rapidamente ai dati senza dover ogni volta andare a pescarli dagli HDD e visto che le RAM sono molto più rapide degli Hard Disk a fornire i dati, il sistema risulta più veloce. Nel caso di insufficenza di memoria RAM il processore va a scrivere i dati che sarebbero stati destinati alla RAM sugli HDD e questi file si chimano 'file di paging'. Il problema è che l'HDD è più lento, per cui quando la CPU si trova ad elaborare grandi quantità di dati e non li può chiedere alle RAM ma agli HDD, deve attendere che questi glieli rendano disponibili, andando a ralentare le altre istruzioni che intanto andavano elaborate.

Per questo oggi, con l'hardware e il software che ci ritroviamo tra le mani, è assolutamente necessario dotare le proprie macchine di più memoria RAM possibile; come quatità indicative si potrebbe dire che tutti i sistemi a 32bit potrebbero necessitare di solo 2Gb, mentre quelli a 64bit minimo di 4. La storia però non finisce qui.
Partiamo dai sistemi a 32Bit. Sia Vista che Xp sono stati immessi nel mercato con calcolo a 32Bit. Il primo bug trovato in questi sistemi (che poi non è un bug o un errore, è solo un problema legato a questo calcolo a 32bit) è che si possono montare tutti i Gb di ram che si vuole, anche 8 (limite delle schede madri), tuttavia ne leggeranno solo 4 a cui però vanno sottratte le quntità di memoria di sk video, sk audio e buffer di HDD e unità ottiche, in definitiva, sui 4 totali che potrebbero essere visti, ne rimangono di utilizzabili solo 3.2-3.4 a seconda del sistema, ma anche meno.
Tuttavia qualunque cosa voi decidiate di fare col PC (AutoCAD e simili esclusi) non riuscirete mai ad occupare 2Gb di RAM su un sistema a 32Bit, peccato che poi entri in gioco FSX. Li i problemi iniziano ad esserci poichè mediamente il SO sfrutta 512Mb per le sue cose, quindi lascia 1.5Gb per il resto. FSX ne sfrutta anche di più in momenti critici.

Meglio dunque montare almeno 4Gb, però è necessario anche dotarsi di un SO operativo a 64bit, altrimenti sarebbe uno spreco di soldi.

4Gb sono la quantità minima per avere abbastanza spazio durante le sessioni di gioco, sopratutto se parliamo di FSX.

Tuttavia anche 8Gb potrebbero essere di grande aiuto, infatti tramite un comando inseribile nella funzione 'Esegui' (così era in Xp, in Vista si inserisce il comando nella barra ricerca del menu start) che però ora non ricordo, è possibile disattivare completamente la funzione che in caso di mancanza di memoria il sistema va a scrivere sugli HDD, quindi non si avrebbero più file di paging. Il vantaggio è che il sistema non farà più affidamento sugli HDD per i 'dati veloci' e li riporterà direttamente sulla memoria, rendendo il sistema veramente veloce.
Questa è un ulteriore alternativa per poter aumentare ulteriormente le prestazioni del PC, ma anche con 4Gb non se la cava male.

Parliamo ora più approfonditamente di prestazioni.
Inanzi tutto ci sono due tipologie di RAM. DDR2 e DDR3. Come ho detto prima sulle schede madri, un possibile acquisto sarebbe stato un prodotto con chipset nForce 790i Ultra SLi, che però può montare RAM DDR3, che per essere di una certa qualità e per dare un sostanziale aumento di prestazioni devono avere frequenze piuttosto alte, oltre che altri valori corretti per non renderle troppo lente, tuttavia sono anche più costose delle DDR2, per cui per avere un buon kit 2*2Gb di RAM DDR3 potrebbe essere necessario spendere più di 300€, improponibile per il nostro budget. Inoltre avendo scelto come scehda madre una P5Q-E o una P5E, siamo obbligati a montare RAM DDR2.

Poi, un buon banco di RAM deve essere di marca. Kingston è una marca ottima, ma non fa al caso nostro in caso di overclock, infatti non è stabile quanto della RAM marchiata Corsair, OCZ, Crucial, Geil o G.Skill.
In secondo luogo la frequenza minima per l'overclock deve essere di 800Mhz, per una questione di parametri da impostare via BIOS e per una questione di semplicità maggiore nell'overclock. E' possibile comunque overclockare anche le RAM, ma per una serie di ragioni non è conveniente con frequenze così basse.
Meglio partire con RAM 800Mhz o addirittura 1066mHz.
Terzo, un'altro valore da considerare sono le latenze o timings in inglese, che indicano attraverso 4 valori alcuni parametri importanti che determinano la velocità delle RAM.
Spiegare uno per uno tutti e quattro i valori allungherebbe ulteriormente la presente guida, quindi per ulteriori informazioni, vi rimando alla fantastica enciclopedia libera www.wikipedia.it , li basta che digitiate 'timings' o 'latenze' e sicuramente otterrete un'ottima spiegazione.
Per renderla semplice, le latenze sono i cicli di clock che le RAM 'sprecano' prima di rendere disponibili le informazioni al sistema. E' ovvio che più sono basse e meglio è.
Come valori per delle DDR2 si prediligono questi: 4-4-4-12 se RAM 800mHz, altrimenti 5-5-5-15 se 1066Mhz. Alla fine le prestazioni sono più o meno simili, sia per le 800 che per le 1066mHz, ma a default, in caso di overclock della CPU sono meglio sicuramente le 1066, ma le 800 ci bastano per raggiungere i 3.2-3.6gHz.

Io personalmente prediligo Corsair, è ottima come casa, i suoi prodotti sono famosi e i suoi prezzi sono accessibili. Inoltre sembrano avere anche una marcia in più rispetto a prodotti di pari caratteristiche, ma di marca differente.

Il prezzo di un kit 2*2Gb 800mHz 4-4-4-12 della Corsair sta attorno agli 80€, ottimo prezzo.


VGA:
Per il gaming la sk video è ovviamente il componente più importante su cui si dovrebbe basare l'acquisto per avere un immagine fedele e precisa sul proprio monitor.
Infatti, quando si vuole procedere all'acquisto di una scehda video, bisogna considerare le dimensioni dello schermo che verrà collegato al PC. Più precisamene è necessario conoscere la risoluzione che lo schermo può supportare, così da avere un indice molto preciso della potenza di calcolo richiesta ad una scheda video per rendere le immagini fluide e chiare.

Per la nostra configurazione direi che un monitor da 22'' sia adeguato ad un budget di 1000€ per il PC, monitor di dimensione piuttosto estesa, ma che dà un esperienza di gioco ottima.
Tutti i monitor con tale diagonale, hanno risoluzione di 1650*1280dpi, ciò significa che in orizzontale la scheda video gestirà 1650pixel, in verticale 1280. La cosa da rilevare è che a parità di risoluzione, le scehde video devono impiegare le stesse risorse per gestire un monitor da 15'' o per gestirne uno da cinema, infatti quello che conta è la quantità di pixel, non tanto l'estensione della superficie del monitor.

Dunque, arrivando al punto, come ho già detto, Fligt Simulator X è estremamente limitato dagli slot PCI-Ex 1.1 alla velocità 16x, figuriamoci se scendiamo a 8x 4x o 1x. Per questo non è solo necessario avere la scheda madre con slot PCI-Ex 2.0, ma è anche necessario avere una scheda video che lo supporti.

Sia da parte di ATi, sia da parte di nVidia abbiamo varie proposte che ci si presentano, la scelta va fatta un po' in relazione alle prestazioni che cerchiamo, un po' al budget che abbiamo.

Partendo da ATi troviamo tra i suoi prodotti le serie di schede video Radeon 3xxx e Radeon 4xxx. Ad oggi le schede della serie 3 hanno driver abbastanza ottimizzati, ma questo non gli permette ancora di fare una giusta concorrenza alle schede nVidia di pari o superiore livello, per cui queste ultime sono da preferire se il budget è quello delle schede di fascia media in cui troviamo le 3850 o 3870.

Test fatti con il modello più potente della serie 3 di ATI, la Radeon HD3870X2 (scehda video dual GPU, come le CPU dual core) allla modica cifra di 350€ limita le prestazioni in FSX, è un'ostacolo per il gioco che non fa nemmeno 10fps con tale scheda, anche se è la più potente di casa ATi. Con le altre di fascia inferiore si ottengono migliori risultati.

Chiunque avesse un budget che si aggira attorno al costo di una scheda video 3870, quindi, potrebbe considerare l'opzione di acquistare una scehda video nVidia.

ATi tuttavia, il 25 giugno 2008, immetterà ufficialmente nel mercato le schede video della serie 4, con GPU Rv770. Già ora in giro per la rete si possono trovare shop che vendono il modello HD4850, tuttavia prima di procedere all'acquisto bisognerebbe aspettare qualche test in più. Test su tale scheda sono già stati fatti e hanno convinto piuttosto bene, infatti con una spesa piuttosto contenuta si ha un prodotto che supera o quasi soluzioni della concorrenza più costose di 50-100€.

Per ora non ho a disposizione sufficenti test riguardanti tale modello di scheda video che ne attestino l'efficacia con FSX, tuttavia aggiornerò appena possibile questa guida portando ulteriori link per determinare la migliore scelta. Un altro modello che potrebbe essere adeguato agli utilizzi per FSX è la Radeon HD4870 che potrebbe avere un prezzo di circa 250€ e superare addirittura soluzioni dual GPU come la nVidia 9800Gx2. Anche questa sembra un'ottima soluzione, aspettiamo ulteriori conferme.
Oltre a questa scehda dovrebbe poi uscire la soluzione dual GPU di ATi, la 4870X2, ma su questa scheda non conosco abbastanza particolari, inoltre dovrebbe essere presentata e immessa nel mercato più in la.

Da parte di nVidia invece abbiamo un paio di scehde della serie 8 e un paio della serie 9. Ci sarebbero soluzioni anche per la serie gt200, successiva alla serie 9, ma sono schede poco ottimizzate, con driver acerbi, con architetture vecchie e obsolete e sopratutto a prezzi inaccessibili.

Partiamo dalla serie 8. A nostra disposizione trovimo le GeForce 8800Gt e 8800Gts, una attorno ai 150€, l'altra attorno ai 200. Entrambe sono schede molto valide, con nuova GPU G92, c'è però da dire che appartengono a due generazioni fa, quindi non sono recentissime. C'è anche da dire però che il salto prestazionale tra serie 8 e serie 9 e tra serie 9 e gt200 è così piccolo che le differenze di prezzo sono ingiustificate. Alla serie 9 appartengono la 9600Gt e la 9800Gtx, oltre che la 9800GX2, tuttavia quest'ultima non la prendiamo in considerazine per i costi inaccessibili e per lo scarso rapporto prestazioni prezzo.
Rimane dunque la 9600Gt che si posiaziona nella fascia di prezzo attorno ai 120€ e fa concorrenza alla 3870, mentre la 9800Gtx parte dai 230€ a salire, dipende da marca a marca.

Ora, dopo la presentazione di tutti i modelli che possono andare bene per i nosri utilizzi, cercherò di posizionarli in una certa fascia, per prezzo e per prestazioni.

I modelli meno potenti citati sopra sono la ATi Radeon Hd3870 e la nVidia GeForce 9600Gt. Il prezzo è molto simile, le prestazioni pure. Queste schede gestiscono bene risoluzioni fino a 1280*1024 anche se da specifiche credo reggano anche i 1650*1280. Chi ha un monitor da 19'' o inferiore, potrà scegliere una di queste due schede e più precisamente la HD3870 nel caso in cui NON utilizzi i filtri nei giochi, infatti si ottengono più fotogrammi con la ATi piuttosto che con l'nVidia, in caso contrario, cioè in caso in cui venissero utilizzati i filtri allora è meglio puntare sulla 9600Gt poichè dà maggiori fotogrammi rispetto alla soluzione di ATi.

In una fascia di prezzo superiore troviamo la GeForce 8800Gt e la Radeon HD4850 quotate a 150€ circa. Il punto è che la ATi è molto più potente della 8800Gt, quindi per lo stesso prezzo vale la pena oviamente scegliere le migliori prestazioni.
In quanto a risoluzione queste due schede gestiscono comodamente i 1650*1280dpi, per cui si adattano perfetamente al monitor da 22'' che ho scelto per questa configurazione. Soluzioni quali la GeForce 8800Gts 512Mb e la 9800Gtx sono più costose e non sono certamente migliori della HD4850 di ATi, per cui si escludono automaticamente.

Riguardo la HD4870 non ho ancora abbastanza informazioni, per cui lascio il discorso in sospeso fino ad ulteriori aggiornamenti. Ovviamente la HD4850 basta per un monitor da 22''.

Scelta la scheda video, va poi scelta la marca. Questa ATi HD4850 ha il grosso probema di scaldare molto in full load, quando viene utilizzata al massimo quindi. Scalda tanto poichè la qualità della pasta termica utilizzata per trasferire il calore ddalla GPU al dissipatore non è eccelsa. Questo però è un problema legato solo al principale produttore di schede video ATi che è Sapphire, che rispetta alla lettera il progetto proposto da ATi e produce un dissipatore identico a quello che ATi ha disegnato. Ci sono tuttavia produttori quali Asus che non mantano il dissipatore che ATi propone nel suo progetto, bensì un dissipatore progettato in esclusiva da Asus. Tale dissipatore viene utilizzato anche su soluzioni GeForce 9600Gt e 8800Gt, con un grande guadagno in temperature. Il prezzo ovviamente non può essere lo stesso, ma non si discosta molto dai 150€ circa fissati per la HD4850. Pertanto, chi volesse evitare l'acquisto di pasta termica e dissipatore a parte da sostituire a quello ben poco performante della soluzione Sapphire, può rivolgersi ad Asus e acquistare la sua scheda.

C'è anche da dire che avere un dissipatore performante, permette anche overclock alla VGA, utile nel caso in cui si volessero ottenere maggiori risultati dal proprio comparto video. Per fortuna, rispetto all'overclock di una CPU, l'overclock di una VGA è estremamente semplice, infatti può essere fatto direttamente all'interno del sistema perativo e non da BIOS (anche una VGA ha il BIOS, ma non è necessario accedervi per poter modificare i parametri).

Infine la memoria delle VGA. In tutti i giochi ora presenti sul mercato bastano 512Mb di memoria video, tuttavia sarebbe interessante testare FSX con una scehda da 512Mb e poi con la stessa scheda da 1024Mb per vedere se si apprezzano differenze. In ogni caso la memoria minima di cui è necessario dotare una VGA è 512Mb, 256Mb sono troppo pochi.

Nel caso in cui il budget fosse più ampio rispetto ai 1000€ fissati da me, sarebbe possibile montare non una, ma due o più VGA, identiche nel caso di nVidia, anche diverse per tipo di modello nel caso di ATi e collegandole tramite un ponticello fornito asseime alle schede, sarebbe possibile creare una configurazione SLi, nel caso di nVidia, Crossfire nel caso di ATi, che poi sono la stessa cosa, ma chiamata in modo diverso dai due produttori.

Che vantaggi da? beh, configurazioni multi scheda (se ne possono montare fino a tre della nVidia e fino a quattro di ATi, 3-way Sli e CrossfireX) danno reali vantaggi solo a partire da risoluzioni fullHD (oltre i 1920*1280) e su monitor con diagonale maggiore ai 24''; Per chi non lo sapesse, due scehde in tal configurazione, si dividerebbero lo schermo in due parti nel caso di due schede, in tre parti nel caso di 3 e in 4 parti in caso di 4 schede, in modo che ogni scehda si prende una colonna di pixel, l'altra prende quella successiva e così per tutto lo schermo.
A questo punto si capisce che montare tante schede video quando non è necessario è solo svantaggioso, infatti oltre a spendere inutilmente molti soldi per schede madri appropriate, per alimentatori da quasi un kilowatt e per schede video molto potenti, si avrebbero consumi esagerati con relative bollette pesanti, ma anche temperature più alte nel case causa grandi quantità di calore dissipato.
In definitiva, se qualcuno volesse giocare sul monitor della propria TV potrebbe acquistare una configurazione multi scheda, in quel caso sarebbe conveniente. Soluzioni ATi Crossfire sono buone solo con schede della serie 4, soluzione nVidia con schede della serie 9 e più precisamente con delle 9600Gt che non raggungono le capacità di calcolo di una 9800GX2, ma gestiscono alla perfezione le basse risoluzioni dei TV e ad un prezzo nettamente più accessibile, con un risparmio, almeno sulle VGA, assicurato.

[AGGIORNAMENTO]
Ieri ATi ha presentato la sua soluzione di fascia alta, la Radeon HD4870.
Da test fatti ( http://www.tomshw.it/graphic.php?guide=20080704&page=radeon-hd-4870-05 ) si vede come la HD4870 512Mb non vada assolutamente bene con FSX. Va addirittura più lentra della HD4850 (prendendo in considerazione la risoluzione più bassa in funzione del monitor scelto per questa configurazione, 1650*1280). Inoltre si vede come in confronto alla 9800Gtx o alla 8800Ultra non ci sia storia. A quanto pare sembra proprio che Microsoft si sia alleata con nVidia e abbia ottimizzato il suo simulatore per funzionare al meglio con schede video nVidia (quando è uscito FSX nVidia aveva il monopolio in campo gaming) quindi ATi è stata tagliata fuori. Si spera in un aggiornamento dei driver, tuttavia per ora, purtroppo, per avere quei 3-4fps in più è necessario acquistare una 9800Gtx. Le HD4850 o HD4870 rimangono ottime schede, magari quando usciranno nuovi driver si potranno notare miglioramenti.

A questo punto io mi sento di consigliare di acquistare le schede video di ATi solo ed esclusivamente se sul proprio FS non ci sono troppi add-on (non so se conoscete Ultimate terrain X e simili) che possano appesantire i calcoli, altrimenti, per avere quei fotogrammi in più per poter cmq avere un gioco fluido anche con add-on piuttosto pesanti, sarebbe meglio acquistare una VGA nVidia, anche se non godono affatto di un rapporto prezzo prestazioni ottimale. Insomma, se confidate in ATi, prendete una bella VGA della serie 4, magari i driver futuri faranno un buon lavoro (solitamente è così, ATi ci mette un po' ad arrivare a spremere al massimo le sue schede) altrimenti direi che è necessario rivolgersi ad nVidia.

I test fatti si riferiscono a modelli di VGA con 512Mb di memoria. Non è da escludere la possibilità di acquistare schede con 1024Mb, potrebbero esserci differenze nelle prestazioni.

Alimentazione:
Una qualsiasi configurazione Intel o AMD con CPU e VGA overclockate non consuma mai più di 350-400W, nemmeno se la VGA in questione è una 9800Gx2, le cose cambiano se si montano due VGA ovviamente.

Verrebbe dunque da pensare che il primo alimentatore da 30€ basti per poter gestire ogni cofigurazione senza dare problemi, tuttavia, purtroppo per il nostro portafoglio, le cose non vanno così.

Inanzi tutto un alimentatore marchiato trust, per quanto possa essere un'ottima marca per le periferiche hardware, non è affatto un buon acquisto per PC di un certo valore. Questi alimentatori infatti fanno fatica a reggere sistemi con hardware potente e dopo alcune decine di minuti di utilizzo si rischierebbe lo spegnimento del PC a causa dell'alimentatore insufficente. Gli alimentatori economici infatto vanno bene solo per PC con hardware di scarsa potenza che consuma poco e che solitamente viene utilizzato per applicazioni d'ufficio.
Inoltre, c'è da dire che un alimentatore della trust, forse potrebbe non essere nemmeno adeguato a dare energia all'intero sistema, quindi potrebbe accadere di non riuscire nemmeno ad accendere il PC a causa della scarsa potenza.
Infine, c'è marca e marca per gli alimentatori. Quelli più economici di provenienza cinese magari, con brand sconosciuti, sono i peggiori acquisti che uno possa fare. Infatti, proprio per la scarsa fattura, ci potrebbe essere il rischio che, a causa dell'insufficenza di potenza erogata dall'alimentatore, questo salti, si bruci, e non è raro che con se si porti via anche qualche altro componente, magari la CPU o la VGA, seccante.

Proprio per questi fattori le migliori marche su cui puntare sono molte, alcune più o meno costose, ma sicuramente tutte ottime.
Per fare dei nomi troviamo Cooler Master, Corsair, Tagan, Enermax, SeaSonic, SilverStone e così via. Poi ci sono marche di qualità medio-bassa, come LC-Power o Rasurbo. Queste due marche sono da scelgiersi solo nel caso in cui l'overclock non sia in programma, infatti assicurano un buon funzionamento con qualsiasi configurazione, ovviamente scegliendo wattaggi adeguati.

Tra tutte le marche proposte sopra enermax, seasonic e silverstone sono le migliori, ma hanno prezzi notevolmente alti rispettto alla media, causa i componenti di ottima qualità e le caratteristiche che li contraddistinguono dagli altri.

Dipende tutto dal budget, chi vuole la qualità deve prepararsi a spendere un po' di più.

A causa del nostro budget di 1000€ la scelta dovrà focalizzarsi su Cooler Master e Corsair, più precisamente sulle loro soluzioni da 520 e 620w.

Ecco i modelli:

Corsair Hx520W
Corsair Hx620W
Cooler Master Real Power 520W
Cooler Master Real Power 620W.

Sostanzialmente tra una marca e l'altra non c'è molta differenza. Diciamo che in parte si paga il brand Corsair, che infatti ha un costo superiore di circa 10-20€ rispetto a Cooler Master, però ha anche componentistica diversa.

Tra 520w e 620w la scelta potrebbe cadere sul primo, infatti con un overlcock della CPU a 3.2gHz e della VGA il sistema non consumerebbe più di 350w, tuttavia, per stare larghi, in previsione di futuri upgrade è meglio tenersi su wattaggi alti per non dover spendere soldi due volte, per cui la scelta va a cadere sui 620w. Da nontare che anche se siamo piuttosto larghi con il wattaggio, non è ancora possibile montare una seconda VGA; per configurazioni SLi o Crossfire è necessario l'acquiso di alimentatori da almeno 720w.

Infine, visto che il prezzo non aumenta di molto, direi che Corsair è la scelta migliore, un po' per la sicurezza che ci dà il nome, un po' per i componenti leggermente migliori e di qualità. Cooler Master rimane comunque un'ottima scelta, magari per chi ha un budget un po' più limitato dei 1000€ e quei 10-20€ in meno fanno differenza.

Nel caso in cui nessuna delle due marche sopracitate non andasse bene a chi volesse acquistare il suo PC, magari perchè non disponibili nel negozio in cui acquistano, devono solo prestare attenzione ad alcuni fattori che determinano la qualità di un alimentatore.

Inanzi tutto serve la potenza erogabile da tale componente. Un buon alimentatore deve avere un wattaggio minimo di 500W, poi, ovviamente dipende anche dalla configurzione, ma se parliamo di una configurazione per gaming, sicuramente questo valore è corretto. In secondo luogo è necessario fornire Amperaggi giusti ai vari componenti, soprattutto alla VGA. Gli amperaggi son sostanzialmente le quanità di ampere erogati dai vari cavi collegati all'alimentatore. Questi cavi erogano potenze di 3.3Volt, 5V e 12V. I 12V sono quelli che vengono collegati alle VGA, per questo devono avere amperaggi totali (alcuni alimentatori montano solo un cavo da 12V, ma nella stragrande maggioranza questi cavi sono almeno 3) su tutte le linee molto alti, almeno 45A, ma se sono di più è meglio.

In secondo luogo è necessario che l'alimentatore abbia un'efficenza molto alta, cioè deve poter assicurare un'erogazione di energia il più possibile alta, tale valore è stimabile all'80% o superiore. Alimentatori che hanno un efficenza inferiore all'80% sono da scartare a priori, anche se sono di marca.

Terzo, gli alimentatori di qualità devono avere PFC attivo (non chiedetemi cosa significa la sigla PFC perchè non mi ricordo), che serve per erogare al sistema l'energia di cui ha bisogno, senza eccedere, a vantaggio del portafoglio, infatti l'alimentatore chiede alla rete elettrica solo la potenza di cui ha bisogno.

Infine, se un alimentatore è modulare è meglio. Modulare significa che è pssibile attaccare e staccare tutti i cavi che vanno a collegarsi ai vari componenti in modo tale da avere all'interno del case solo i cavi necessari e avere così maggior aerazione e meno caos, sempre per favorire le temperature più basse. Un case con molti cavi è mal areato poichè questi fanno da ostacolo al ricircolo d'aria.


Hard Disk:
Questo è un componente il cui acquisto va fatto pensando allo spazio che realmente si utilizza. Avere 1Tb di spazio disponibile e sfruttare solo 100Gb non è affatto conveniente, si sono spesi soldi inutilmente.
In primo luogo, quindi bisogna fare una stima dello spazio di cui veramente si necessita per l'installazione delle applicazioni e per un eventuale archivio dati.

A quel punto, conoscendo lo spazio necessario all'installazione delle applicazioni si scelgono le dimensioni del disco su cui verrà installato tutto.

Per chi non lo sapesse, comunque, è preferibile avere un disco pieno a metà piuttosto che completamente pieno, si dà così al sistema maggiori possibilità di riscrittura, i defrag avvengono più rapidamente e gli spazi sono meglio gestiti. Un disco stracolmo è più lento di uno semi pieno.

Per guadagnare ulteriormente in velocità si potrebbe ricorrere a due soluzioni. I dischi da 10k rpm o i RAID0.

I dischi da 10k rpm sono presenti nel mercato in 4 modelli, differenti per dimensione, tutti marchiati Western Digital. I modelli sono da 36, 74, 150Gb per le versioni Raptor, da 300Gb per la versione VelociRaptor.
I prezzi partono da 85€ circa per il 36Gb fino ad arrivare sui 240 per il 300Gb.

Il RAID0 invece è il configurare due o più dischi identici per dimensione, velocità e quantità di buffer, facendoli riconoscere al sistema come un disco unico, per cui, al momento dell'installazione del sistema operativo e poi delle altre applicazioni i dati andrebbero a scriversi un po' su uno, un po' sull'altro disco guadagnando molto in prestazioni velocistiche, infatti le velocità di lettura e scrittura aumenterebbero sensibilmente.
Le prestazioni di un RAID0 sono nettamente superiori a quelle di un disco da 10k rpm, ma ad un prezzo nettamente più accessibile e con maggiore quantità di spazio disponibile.

Con 85€ si compra un raptor da 36Gb 10k rpm, con 70€ si fa un RAID0 di due dischi da 160Gb, ma con prestazioni nettamente superiori e con uno spazio finale di 320Gb contro i 36.

Fare un RAID0 con due dischi da 10k rpm significa avere si prestazioni altissime, ma inutili per il gaming e per la quasi totalità delle applicazioni, fatta eccezione per quelle che richiedono accessi continui agli HDD per recuperare dati.

Inoltre, sempre a causa del nostro budget limitato, un RAID0 risulta senz'altro più conveniente, sia dal punto di vista del portafloglio sia delle prestazioni visti i sensibili miglioramenti.

Tuttavia per fare un RAID0 è necessario acquistare dischi di dimensioni non superiori ai 250GB, infatti oltre i miglioramenti inizierebbero a mancare.

L'unico inconveniente che un RAID0 può avere è che se uno dei dischi che lo costituiscono si rompe (ditemi quante volte vi è successo...) si perdono automaticamente i dati poichè una parte sono su un disco una parte sull'altro rotto, quindi irrecuperabile se non da esperti che vanno ad aprirlo e a leggere tutte le informazioni con applicazioni complicatissime (insomma, roba da FBI), per cui è utile dotarsi con un altro disco, da 7.200rpm basta, su cui salvare i dati importanti. Anche qui la dimensione è assolutamente facoltativa, dipende dalle esigenze che uno ha.

Assolutamente però è necessario acquistare dei dischi rigidi con interfaccia Sata o Sata2 e abbandonare gli ormai vecchi e lenti IDE/PATA. Anche col passaggio da IDE a Sata le prestazioni miglioreranno sensibilmente.

Parlando di marche si può dire che i migliori per prestazioni e rumore sono i Western Digital, poi seguono i Seagate e gli Hitachi. Maxtor (è stata assorbita da seagate) e Samsung sono consigliabili sono come HDD di storage poichè non danno le stesse prestazioni degli altri, anche se però sarebbe meglio affidarsi ai primi tre, anche per il salvataggio dei dati.

Tornando in topic e parlando di FSX, sicuramente i caricamenti saranno più rapidi, mentre durante il gioco gli accessi al disco si riducono di molto, in quel caso è importante la RAM come ho detto, è lei che entra in gioco ed è lei che da le prestazioni. E' ovvio che se la RAM si esaurisce l'accesso al disco aumenta per salvare i dati che invece sarebbero dovuti essere stati salvati sulle RAM, quindi in quel caso le differenze del RAID0 si noterebbero ancora una volta.


Unità Ottiche:
Le unità ottiche sono più o meno tutte uguali, l'importante è che siano prestanti. Un qualsiasi lettore masterizzatore Sata va bene(anche IDE, tanto le specifiche velocistiche di tali periferiche sono così basse che non sentono differenza tra le due diverse interfacce, però sata è meglio perchè il cavo è meno ingombrante e ora per 20-30€ ci si porta a casa un lettore LG), se poi uno vuole il blue-ray deve spendere dai 100€ in su, ma visto il nostro budget di 1000€ non ci stiamo.


Cabinet:
Sembra anch'esso molto semplice, invece si rivela molto importante, poichè determina la vita del proprio PC. Avere un Case piccolo, con cavi aggrovigliati, senza molte prese d'aria o ventole adeguate provoca un surriscaldamento maggiore dei componenti, infatti l'aria che gira dentro, mossa magari solo dall'alimentatore e dalla ventola della CPU è più calda rispetto a come potrebbe essere se ci fosse ventilazione adeguata, quindi i componenti sono più caldi e quindi vivono di meno. Piano piano vi potreste ritrovare con qualcosa di rotto per le eccessivi sollecitazioni dovute al calore, CPU in primis.

Per questo ci sono due fattori che operano al 50% l'uno nella scelta del case. Il primo è costituito da dimensione, funzionalità, accesso e aerazione, infatti un case deve essere come minimo di dimensioni attorno ai 50*50*20cm o giù di li, deve avere possibilità di espandibilità ottime (spazio per HDD e unità ottiche, oltre che spazio adeguato per ospitare schede video piuttosto lunghe, alcune arrivano a 30cm) e deve essere ben areato, cioè deve avere molti punti su cui sia possibile montare delle ventole, di norma una frontale e una posteriore, ma sarebbe bene averle anche lateralmente e sopratutto superiormente visto che il caldo va verso l'alto.

Secondo fattore, anch'esso importante, deve piacere a chi lo compra.

Ci sono vari modelli di case, i migliori si trovano dai 65€ in su (si, 6 pareti di ferro si pagano così) e alcuni (quelli belli belli belli) arrivano anche a 250€, ma visto il nostro budget ci fermiamo sui 70-110€, rispettivamente con modelli quali il Cooler Master Cm690 (70€ o 80€ per la versione con finestra in plexyglass, bellissimo) oppure il TermalTake Armor+, l'ultima versione uscita. Entrambi sono due vagoni, però sono fantastici.
Forse il primo ha il diffetto di non avere il tasto Reset, ma è trascurabile, infatti può montare una quantità immensa di ventole, come anche il TermalTake, per questo, a parer mio, li vale i suoi 70€...


Sistema Operativo:
I SO sono a 32 o a 64bit. Quelli a 32bit hanno un 'bug' (si fa per dire) che non gi consente di vedere più di 4Gb di RAM, a cui però va sottratta la memoria di VGA e sk audio, il buffer di HDD e unità ottiche, per cui se uno monta una VGA da 512Mb di memoria, non vedrà più di 3.2-3.4Gb. Non è un grosso problema per l'utente normale, è un grosso problema per l'utente di Flight Simulator X, come ho detto 4Gb di ram sono il minimo per tale gioco.
Forse Solo con Xp a 32Bit, si potrebbero montare addirittura solo 2Gb di ram, ma in previsione di giochi futuri, meglio attrezzarsi per bene.

La differenza tra Xp e Vista è sostanzilamente che uno ci consente l'utilizzo di DX10 (Vista), l'altro no (Xp).

FSX NON sfrutta DX10, o meglio, con il Service Pack 2 lo dovrebbe sfruttare, ma se voi vi fate un giretto su YouTube e cercate una comparazione tra DX10 e DX9 (se ne trovano due o tre, digitate FSX DX9 vs DX10) vi accorgete che non cambia nulla, quindi tanto vale tenersi il buon vecchio Xp si potrebbe dire, tuttavia, sapete, meglio adeguarsi al nuovo OS (che per altro è molto migliorato dalla data di rilascio, soprattutto al Service Pack 1, non quello per FSX) e prepararsi magari al nuovo FS11.

Assolutamente, però, è necessario acquistare una versione a 64 bit, importantissima per gestire fino a 8Gb di ram, supportabili dalle scehde madri (le p45 tengono anche 16Gb, ma ancora in giro non ho visto banchi da 4Gb), poi la scelta della versione, quindi Home Basic, Home Premium, Business o Ultimate dipende dalle funzioni che uno cerca, io dico che una Home Premium è il minimo indispensabile, oltre sono solo versioni più professionali, a parer mio inutili per chi gioca con un PC. La Home Basic lasciamola li dove sta...


Configurazione Finale:
Ecco, ora che ho concluso tutto il discorso (finalmente :) , fiùùh) faccio un riepilogo dei componenti che ho indicato sopra che fanno girare FSX come si deve.

CPU: Intel Core 2 Quad Q6600 140€
Dissipatore: ZeroTherm Zen Fz120 40€
Sk Madre: Asus P5E X38 135€
RAM: Corsair Dominator 1066mHz 105€
VGA: ATi Radeon HD4850 150€
Alimentatore: Corsair Hx620W 100€
HDD: Western Digital 160Gb x 2 RAID0 + 500Gb Storage 130€
Master DVD: LG 20x S-ata 25€
Cabinet: Cooler Master Cm690 75€
OS: Windows Vista Home Premium 64Bit OEM 100€

I prezzi sono stati presi da un negozio on-line, www.e-key.it, fatta eccezione per il SO che è una mia valutazione poichè nel negozio da me citato è presente solo la versione a 32Bit (85€ circa), che per tale configurazione non va bene. Il resto dei prezzi sono anche arrotondati in eccesso, solo per semplificare i calcoli, quindi si possono risparmiare ancora un po' di soldini.

Il totale è di 1000€ se Vista Home Premium costa 100€ in versione OEM (non retail). Qualcuno magari potrebbe voler acquistare anche un dissipatore diverso da quello che monta la VGA (non disponibile nel negozio che ho citato), in quel caso i prezzi sono piuttosto bassi, non più di 40-50€ con pasta termica inclusa.


Primo Link: Assemblare il PC, utile a tutti, magari anche a chi sa già farlo

http://www.tomshw.it/guide.php?guide=20071201

Questi invece i grafici che confrontano una ATi HD3850 montata prima su PCI-Ex 1.1, poi su PCi-Ex 2.0, non fatevi impressionare dai risultati raggiunti solo con una scehda che costa attorno ai 100€, le impostazioni di dettaglio sono una cosa, come poi vengono rese dalla scehda video sono un'altra, per cui anche se i fotogrammi sono veramente alti, la qulità dell'immagine potrebbe essere veramente scarsa. Ci sono vari grafici, vanno cercati i due che si riferiscono a FSX...

http://www.tomshw.it/graphic.php?guide=20080421&page=pci-express-2-scaling-06

http://www.tomshw.it/graphic.php?guide=20080421&page=pci-express-2-scaling-08

Qui invece avete una comparazione tra DX9 e DX10, la configurazione utilizzata è meno potente rispetto a quella che ho proposto io, ma ormai va verso l'obsolescenza e i fps che si ottengono sono piuttosto bassi (10-15 circa).



Qui invece il filmato di una configurazione molto simile a quella proposta da me. Cambia la VGA che è un'ottima 8800gt e cambia che il Q6600 non è overclockato. Lasciate perdere il pilotaggio che fa proprio pena, soffermatevi sui dettagli dell'aereo, i suoi riflessi (se la qualità video lo permette), i riflessi dell'acqua e via dicendo.
Ricordate cmq che non è un video su manhattan, per cui è ovvio che i fotogrammi diano un gioco fluido. Per questo è necessario il PCI-Ex 2.0, a quel punto anche manhattan dovrebbe diventare più fluida.

! Private video

Tutto quello che ho scritto in questa lunghissima guida è frutto di mesi di ricerche che mi hanno portato alla scelta di questi componenti calcolando un budget finale di 1000€ circa.
Le mie deduzioni si basano principalmente su articoli pubblicati dal sito www.tomshw.it, sito molto affidabile, ma che comunque può commettere errori, quindi, vi prego, non vi voglio dire di prendere tutto quello che ho scritto con le pinze perchè di lavoro dietro ce n'è stato tanto, però non dovete nenache prenderlo come oro colato perchè anche io posso sbagliarmi.

Se qualcuno avesse qualche appunto da fare, qualche modifica da consigliare o qualche test da portare a conferma di quello che sostengo o a negarlo, prego lo faccia, gliene sarei grato.

Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per l'eccessiva lunghezza di questa mia guida, spero comunque possa essere utile a chiunque necessiti di un parere riguardo Flight Simulator X e le sue prestazioni con un dato hardware.

Cercherò di mantenere il topic più aggiornato possibile; se ci dovessero essere novità e non doveste vedere modifiche al topic vi chiedo di segnalarmi in pvt ogni possibile modifica o aggiornamento, verrà effettuato il prima possibile...
« Ultima modifica: 27 Ott 2010, 16:40:51 da Ripley »

Offline capitankarl

  • Moderator
  • ***
  • Post: 2970
  • Karma: 26
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #1 il: 25 Giu 2008, 18:06:58 »
Caro Alex
Come vedi ho messo il post in risalto.
Grazie per l'ottimo lavoro svolto. Consiglio vivamente chi intende assemblarsi un PC di leggerlo attentamente, è una notevole fonte di notizie utili.
Ciao
 :lol:
 PTD37
Legge di Capitankarl
CHI CERCA ROGNA PRIMA O POI LA TROVA !

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #2 il: 25 Giu 2008, 23:32:04 »
Grazie mille! E' stato un piacere, ma anche un lavoraccio....  [coffee] [win] PDT34 [cac]

Offline Radar

  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 2107
  • Karma: 8
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #3 il: 26 Giu 2008, 08:30:55 »
quoto capitanKarl...

...sarà di sicura utilità prima del prossimo "cambio-bestia"

grazie,
d

Offline Gianpaolo

  • Team Speaker
  • **
  • Post: 403
  • Karma: 4
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #4 il: 04 Lug 2008, 22:19:50 »
Devo dire ke una recenzione così non l'ho vista neanke su siti specializzati!!

6 un mito!

ti ritengo il mio referente ufficiale!!!

a causa del mio lavoro, ke nn mi permette di aggiornarmi sulle ultime novità, ti kiedo un ultimo sforzo...

aggiorna ( se ti và ) la recenzione con le ultime novità in ambito di cpu & skede video soprattutto quando uscirà la BOB...

sono sicuro ke tutti ti prenderanno come riferimento!!

ancora grazie!

Gianpaolo
nella vita o c'hai c.u.l.o....o te lo fanno!!! check 6 & Live to fight another day!!!

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #5 il: 05 Lug 2008, 16:05:06 »
Ho aggiornato l'argomento VGA.

In vista, almeno fino a settembre non ci dovrebbero essere ulteriori aggiornamenti.

Solo riguardo le VGA verranno presentate altre soluzioni nei mesi di luglio e agosto da parte di nVidia (GeForce 9800GTX+, fascia media) e da parte di ATi (Radeon Hd4870X2, dual GPU, fascia alta).

Aggiornerò in quel momento, tuttavia per la 9800Gtx+ ci sono già test che la pongono in una fascia di prestazioni inferiore alle soluzioni di ATi HD4850 e HD4870, quindi è da escludersi già da ora.

Vedremo le prestazioni della HD4870x2, forse 1024Mb di memoria GDDR5 potranno portare un ulteriore incremento di prestazioni.

Intanto nVidia ha annunciato che entro fine anno presenterà nuove schede con memoria GDDR5 e supporto alle DX10.1. ora supporta solo le DX10 e monta memorie GDDR3...

Offline Gianpaolo

  • Team Speaker
  • **
  • Post: 403
  • Karma: 4
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #6 il: 05 Lug 2008, 23:19:26 »
6 un grande!!

propongo a luigi di renderti il master in materia di hardware!

continua così =D> =D>
nella vita o c'hai c.u.l.o....o te lo fanno!!! check 6 & Live to fight another day!!!

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #7 il: 05 Lug 2008, 23:33:19 »
Ti ringrazio, mi fa molto piacere.... :oops: :)

Offline LG965

  • Administrator
  • *****
  • Post: 5346
  • Karma: 21
  • Ama, e fà ciò che vuoi.
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #8 il: 06 Lug 2008, 00:22:24 »
sicuramente merita di essere inserita nelle recensioni, in una categoria ad hoc che potrebbe essere" Hardware" per no rischiare di andare persa col tempo e col susseguirsi di post.

Che dici alex? la creo? hai risposto di si? ok vai!  :mrgreen:
recensioni
 
se credi puoi dividere il tuo lavoro in diverse recensioni titolandole come credi.

bel lavoro alex e di grande impegno!
Un saluto e un sorriso rallegrano l'anima.

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #9 il: 06 Lug 2008, 12:23:28 »
Ok, allora da adesso in poi scriverò le mie recensioni HW nella sezione apposita.

Grazie mille a tutti....

Offline seanavigator01

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 240
  • Karma: 0
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #10 il: 06 Lug 2008, 22:38:32 »
Ottimo lavoro come sempre.
E' stata dura ma sicuramente una bella soddisfazione... un buon punto di riferimento per i futuri acquisti.
Ciao e grazie ancora
andrea

Offline capitankarl

  • Moderator
  • ***
  • Post: 2970
  • Karma: 26
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #11 il: 07 Lug 2008, 18:39:16 »
Ottimo
La categoria apposita tenuta da Alex sarà una nuova chicca che si aggiunge al sito.
Continuando così ci candidiamo a diventare il sito Italiano di riferimento per il volo virtuale.
I piloti virtuali trovano sempre di più in Tuttovola tutto ciò che serve per il loro hobby in un ambiente stimolante ed amichevole.

 PTD37
Legge di Capitankarl
CHI CERCA ROGNA PRIMA O POI LA TROVA !

Offline Alex90

  • Uploader Attivo
  • **
  • Post: 483
  • Karma: 3
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #12 il: 07 Lug 2008, 18:55:44 »
Bene, sono contento.

In questi giorni, anche se il gentile luigi mi ha creato la sezione proprio non riesco a scrivere nulla. Sarà un po' il caldo, sarà che forse non ho ancora recuperato le forze dal lavoro di cui sopra, ma proprio ho voglia pari a 0 di scrivere.

Perdonatemi, rimedierò al più presto...

Offline capitankarl

  • Moderator
  • ***
  • Post: 2970
  • Karma: 26
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #13 il: 07 Lug 2008, 19:08:07 »
Ti capisco e mi associo
Anch'io sono praticamente fermo nel campo "creazione aerei" saranno i tanti impegni estivi che mi tengono fuori casa tutto il giorno che non riesco a trovare il tempo per il PC. Riesco a malapena a seguire il Forum. Pazienza del resto la stagione migliore per il computer è quella fredda che non ti invita ad uscire di casa. Vorrà dire che useremo l'estate per riposarci e prepararci agli exploit autunnali.

Ciao e buona estate a tutti.
 :D
Legge di Capitankarl
CHI CERCA ROGNA PRIMA O POI LA TROVA !

Offline ....:::Matrix:::....

  • Gregario
  • **
  • Post: 99
  • Karma: 0
Re: Come far girare FSX alla perfezione, o quasi
« Risposta #14 il: 07 Lug 2008, 20:25:03 »
Oddio...Fsx ha una grafica... a dir poco TERRIFICANTE!!!
Credo che con la mia scheda video da nulla Equivalente a 3 anni fa...
Beh, penso che non si azzarderebbe neanche a partire!!! [stup] [azz] [stupsx]
La sigaretta puzza e uccide...la scorreggia puzza e basta