Autore Le tempeste di nubi di Saturno  (Letto 963 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • Moderator
  • ***
  • Post: 7006
  • Karma: 19
Le tempeste di nubi di Saturno
« il: 28 Mar 2013, 18:30:30 »
È facile farsi distrarre dagli anelli di Saturno, così impressionanti nel senso originario della parola, e dalla costellazione delle sue molte lune.

Ma anche il pianeta stesso è incredibile: un mare di nubi, privo di superficie.

Da lontano, Saturno appare maestoso, tranquillo, sereno. Ma non lasciatevi ingannare. Il suo panorama di nuvole ribolle di vortici, correnti e tempeste a volte enormi. Un uragano sulla Terra è considerato di forte intensità se i suoi venti raggiungono i 200 km/h. Su Saturno la velocità del vento può superare i 1.600 km/h. Parte dell'energia che muove i suoi eventi meteorologici non proviene dal Sole, ma sgorga dalle inimmaginabili profondità del pianeta stesso. Laggiù i venti soffiano ancora più veloci. Le tempeste di Saturno arrivano a scaricare fulmini fino a 10.000 volte più potenti di quelli terrestri. Nella sua forma più intensa, una recente tempesta su Saturno ha generato più di 10 lampi al secondo.

Eppure, il risultato complessivo è bellissimo. Le tempeste di Saturno si estendono da un lato all'altro dell'orizzonte in elaborate rappresentazioni di complessità, colore e potenza.

Per mostrare quanto varia e intricata possa essere la sua atmosfera, ecco una serie di immagini molto recenti acquisite dalla sonda Cassini che fluttuava sopra le nubi. È notevole il fatto che sono state tutte acquisite nel corso di pochi giorni, durante l'ultima settimana di febbraio 2013.


http://planetary.s3.amazonaws.com/assets/images/6-saturn/2013/20130303_saturn_storms_feb13_f840.jpg
Le tempeste di nubi di Saturno


Credito immagini: NASA/JPL/Space Science Institute/Bill Dunford


Un collage di immagini che rivelano i dettagli della natura turbolenta delle nubi di Saturno. Molte di queste immagini mostrano lo stesso punto, visto attraverso filtri sensibili a diverse lunghezze d'onda. L'immagine a colori è stata processata da Bill Dunford a partire da tre immagini, ognuna presa con un filtro di diverso colore (rosso, blu, verde).
Le foto sono inalterate, è stato solo un po' migliorato il contrasto e rimosso il rumore.



Tradotto da: The Stormscapes of Saturn (Planetary.org)
« Ultima modifica: 15 Set 2017, 23:59:35 da Ripley »
Cougar 00736 & EvenStrain 00057
Addon Orbiter/Vimeo