Autore Rapporti di incidenti aerei  (Letto 1700 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline capitankarl

  • Global Moderator
  • ***
  • Post: 2971
  • Karma: 26
Rapporti di incidenti aerei
« il: 18 Nov 2013, 19:43:59 »
Sul canale della TV Focus (ch. 56 digitale terrestre) vengono spesso trasmessi interessantissimi rapporti di incidenti aerei. La ricostruzione dell'incidente fatta sui dati ricavati dagli investigatori del NTSB è fatta molto bene e spiega con abbondanza di particolari le cause e le modalità che hanno causato o portato vicino al disastro. Per chi si interessa di aviazione e vuole affinare il proprio livello di sicurezza, la visione di quei rapporti è certamente apportatrice di conoscenze atte migliorare la propria mentalità verso la sicurezza del volo ma anche nella vita in generale. Oggi ho visto un rapporto di tre incidenti simili occorsi ad tre diversi 737/800 con conseguenze assai diverse nei tre casi. I tre incidenti erano stati tutti causati da una avaria ad uno strumento che fornisce i suoi dati all'autopilota. Il conseguente malfunzionamento dell'autopilota aveva portato in tutti e tre i casi allo stallo aerodinamico dell'aereo. Il primo caso avvenuto in alta quota era finito con la perdita totale dell' aereo e delle persone a bordo. Il secondo caso occorso in avvicinamento era finito con l'atterraggio prima della pista con crash ed  alcuni decessi e molti sopravvissuti, nel terzo caso avvenuto in corto finale non si erano avute conseguenze perché i piloti si erano accorti in tempo del problema ed erano intervenuti nel modo giusto.  E' interessante notare che l'autopilota aveva portato l'aereo in prossimità dello stallo sino a far intervenire lo stickshaker e nei primi due casi i piloti non erano intervenuti immediatamente ma si erano distratti nel cercare di capire la natura del problema. Lo stickshaker interviene quando l'aereo si trova molto vicino allo stallo. In un caso del genere la prima cosa da fare è staccare l'Autopilota e l'Automanetta ed intervenire portando le manette alla potenza di decollo picchiando contemporaneamente (compatibilmente con la quota). Questa manovra che non può che essere immediata e quindi deve essere automatica avrebbe potuto risolvere il problema.
Entrare in stallo con un aereo di linea è una situazione molto pericolosa perché lo stallo è una manovra acrobatica e un aereo di linea difficilmente può uscirne e se ci riesce riporterà sicuramente danni strutturali. La troppa familiarità con i moderni sistemi computerizzati da parte dei piloti ha portato nei primi due casi al disastro. Ho sempre sostenuto che un computer non è una macchina pensante ma solo un cretino velocissimo, capace di sbagliare meglio e molto più velocemente di un cervello umano. Assuefarsi a far pilotare l'aereo da un computer senza monitorarlo costantemente, può portare ad avere molti problemi. Un pilota deve sempre tenere conto che l'aereo si porta con le mani i piedi e il fondo dei pantaloni. L'autopilota è stato inventato per ridurre la fatica del pilota e non per sostituirlo. Per questo, nella risposta data qui sostengo che l'atterraggio automatico è diseducativo e pericoloso ed ha senso solo in condizioni tali che non ci siano altre possibilità per atterrare su quell'aeroporto. Quando facciamo quindi un Autoland siamo cosci che dovremo seguire tutte le procedure che ci fanno monitorare costantemente gli apparati e i loro interventi, e dobbiamo essere pronti ad effettuare una riattaccata in qualunque momento si manifesti il minimo malfunzionamento, rimandando ad un momento migliore l'analisi dell'accaduto. Per questo l'Autoland quando è fatto nel modo giusto è molto più faticoso che pilotare a mano.
Se vi capita l'occasione di vedere qualcuno di quei rapporti sugli incidenti aerei trasmessi da Focus non fateveli scappare perché sono molto istruttivi. Purtroppo vengono spesso trasmessi ad ora molto tarda o addirittura di notte, e quindi se non soffrite di insonnia procuratevi un videoregistratore.  :D
 ciao
« Ultima modifica: 18 Nov 2013, 19:49:24 da capitankarl »
Legge di Capitankarl
CHI CERCA ROGNA PRIMA O POI LA TROVA !

Offline Ripley

  • Ministro degli Esteri
  • AssistantAdmin
  • ****
  • Post: 7080
  • Karma: 19
Re:Rapporti di incidenti aerei
« Risposta #1 il: 18 Nov 2013, 20:49:41 »
È per caso questa serie?
http://it.wikipedia.org/wiki/Indagini_ad_alta_quota

Penso di si, in quanto dice:
"...in onda sull'emittente National Geographic Channel della piattaforma satellitare Sky Italia e su Focus..."
Cougar 00736
OrbiterAddons/Vimeo

Offline capitankarl

  • Global Moderator
  • ***
  • Post: 2971
  • Karma: 26
Re:Rapporti di incidenti aerei
« Risposta #2 il: 19 Nov 2013, 13:20:57 »
Si è quella.
E' molto interessante perché basata sui rapporti e le conclusioni degli incidenti effettuati dall' NTSB "National Transportation Safety Board" Americana e anche dagli enti degli altri Paesi che si occupano di investigare gli incidenti aerei. I report le conclusioni e le raccomandazioni che ne scaturiscono vengono inviati alle compagnie aeree di tutto il mondo che li utilizzano per aumentare la sicurezza del volo. E' in questo modo che prevenendo gli incidenti o le loro conseguenze,  si è riusciti a far diventare il trasporto aereo quello statisticamente più sicuro di tutti i tipi di trasporto.
Seguire quei documentari non è solo positivo per i tecnici del volo ma anche per i passeggeri. Analizzare e comprendere a fondo le cause di comportamenti che in certe circostanze hanno contribuito a peggiorare la situazione, può far capire il perché di certe procedure di routine che troppo spesso i passeggeri accettano con fastidio. Un esempio per tutti: Viene sempre spiegato all'inizio del volo che in caso di ammaraggio il giubbetto va indossato ma NON gonfiato all'interno dell'aeromobile. In uno di questi documentari si vede il caso di un passeggero che invece aveva gonfiato il giubbetto contravvenendo alle informazioni fornite. In caso di ammaraggio uscire da un  finestrino di emergenza con il giubbetto gonfiato può risultare impossibile a causa dell'esiguità del passaggio.
Ben vengano questi documenti trasmessi in TV, che hanno la capacità di migliorare il nostro comportamento nel malaugurato caso che ci trovassimo coinvolti in un incidente.
Guardateli con curiosità ed attenzione e fate tesoro dell'esperienza che trasmettono.
 ciao
Legge di Capitankarl
CHI CERCA ROGNA PRIMA O POI LA TROVA !

 


SimplePortal 2.3.7 © 2008-2020, SimplePortal